Insegue il figlio con l’accetta in mano. Quarantanovenne denunciato dai Carabinieri a Bologna



bologna-armaI Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna hanno denunciato un nomade 49enne del luogo per minaccia aggravata e porto di armi od oggetti atti ad offendere. Alle ore 22:35 di sabato sera una pattuglia del Nucleo Radiomobile Carabinieri ha visto un uomo armato di accetta che rincorreva un ragazzo lungo via Erbosa. Alla vista dei militari, i due soggetti si sono fermati e l’uomo ha gettato l’arma dentro un canale adiacente alla strada. Il ragazzo si è avvicinato alla pattuglia riferendo di essere stato inseguito dal padre ubriaco con cui aveva avuto una violenta lite scaturita poco prima nel vicino campo nomadi e sfociata nella volontà del 49enne di voler spaccare la testa al figlio che, preso dal panico, era fuggito dal campo per mettersi in salvo. L’uomo, gravato da diversi precedenti di polizia per reati contro la persona e il patrimonio, è stato inoltre sanzionato ai sensi dell’art. 54 del d.lgs. 507/99 (ubriachezza molesta). L’arma è stata recuperata e sequestrata.