Ultimi giorni per la mostra dedicata a John Lennon alla Galleria civica di Modena



bed-in-lennon-ono-amsterdamUltimi giorni di apertura per la mostra dedicata a John Lennon alla Galleria civica di Palazzo Santa Margherita in corso Canalgrande 103 a Modena, aperta fino a domenica 3 novembre compresa. “All you need is Love. John Lennon artista, attore, performer” si potrà visitare a ingresso gratuito anche venerdì 1, sabato 2 e domenica 3 novembre. Nei tre giorni l’orario di apertura al pubblico sarà quello festivo continuato dalle 10.30 alle 19 (mercoledì 30 e giovedì 31 ottobre, invece, la mostra è aperta gratuitamente dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18).

Domenica 3 novembre sarà, appunto, anche l’ultimo giorno di apertura della mostra incentrata sul talento multiforme di John Lennon, in questa occasione solo di riflesso considerato nella veste di musicista.

Curata da Enzo Gentile, Marco Pierini, Antonio Taormina, promossa e organizzata dalla Galleria civica di Modena e dalla Fondazione cassa di risparmio di Modena con il sostegno di Hera Group, in collaborazione con “Beatlesiani d’Italia associati” la mostra ha riscontrato un grande successo di pubblico e di critica: in 29 giorni di apertura l’hanno vista quasi novemila i visitatori e sono centinaia le uscite a stampa fra servizi, segnalazioni e passaggi radiotelevisivi.

Oltre alla cartella di 14 litografie intitolata “Bag One”, pensata da John come regalo di nozze per Yoko Ono in occasione del loro matrimonio nel 1969, il percorso espositivo presenta alcuni video realizzati con la stessa Yoko Ono tra la fine degli anni Sessanta e i Settanta: “Smile”, “Rape”, “Fly”, “Up Your Legs”.

Sono inoltre in mostra tutte le locandine e i manifesti realizzati con effervescente fantasia grafica per il lancio in Italia della commedia satirica e antimilitarista “Come ho vinto la guerra” (1967) di Richard Lester, l’unico film interpretato da Lennon nei panni del soldato semplice Gripweed, nonché altri materiali iconografici ed editoriali. Fra questi il catalogo originale della mostra allestita nel febbraio 1970 alla Nordness Galleries di New York che presentava le 14 litografie della “Bag One”, il cofanetto originale con le riproduzioni in bianco e nero delle stesse litografie realizzato a cura della Galleria Ponte Sisto di Roma nel 1971, una selezione di biografie e di libri che dedicano ampio spazio al film “Come ho vinto la guerra” e ne documentano le riprese, la copia originale della rivista Rolling Stone del gennaio 1981 che reca in copertina il celebre ritratto di Yoko Ono e John Lennon scattato da Annie Leibovitz nel 1980 a poche ore dall’assassinio dell’ex Beatle che fa parte della raccolta di Fotografia della Galleria civica di Modena e che pure sarà esposto in mostra.

Dall’Archivio Bonotto, infine, sono esposti il multiplo “Build Around It/Danger Box”, del 1968, opera realizzata insieme a Yoko Ono, e un poster, sempre del ’68, dal titolo “Love is all you need”, che ritrae un nudo della coppia Yoko Ono-John Lennon, oltre a una ricca selezione di materiale documentario.

 

Immagine: Yoko Ono, John Lennon, Bed-In for Peace, Performance, Amsterdam, 1969 Courtesy Fondazione Bonotto © 2008 Daily Mirror