Maltrattamento in famiglia: 40enne arrestato a Castelnuovo Rangone



violenza-donneUn uomo di circa 40 anni, residente in Castelnuovo Rangone, nella serata di ieri è stato arresto dai carabinieri della locale Stazione per maltrattamento in famiglia e sequestro di persona.

L’uomo, dopo aver per l’ennesima volta aggredito e percosso la moglie, si è fatto consegnare 15 euro che la donna conservava nelle tasche, impedendole, con ulteriori violenze e minacce di uscire di casa. La donna, 39enne, stanca della situazione che ormai durava da tempo, ha deciso di porre fine al malessere e, approfittando di un attimo di distrazione del coniuge, è riuscita ad allontanarsi da casa aiutata da un’amica che si è fatta trovare con la propria autovettura fuori dell’abitazione.

L’uomo, accortosi della fuga ha inseguito la moglie nel cortile e dopo averla “pesantemente” minacciata, ha preso a pugni e calci l’auto dove le donne si erano nel frattempo rinchiuse. Le due donne terrorizzate sono fuggite a bordo dell’auto inseguite dall’uomo che ha tentato, con pericolose manovre, di raggiungerle. La corsa è terminata nel piazzale antistante la locale caserma dei carabinieri, dove l’uomo imperterrito ha continuato a minacciare le due donne e a colpire con pugni l’auto dove si trovava la moglie. Solo il pronto intervento dei militari ha messo fine alla violenta aggressione.

L’uomo, accusato di maltrattamenti in famiglia, minacce, lesioni e sequestro di persona, si trova ora presso il carcere di S. Anna a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.