Il Comitato “No Impianto a Biomasse Inalca” scrive una Lettera aperta al Sindaco di Castelvetro



Castelvetro-10LETTERA APERTA AL SINDACO E AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE DI CASTELVETRO (MO)

Egregi Signori,

nel lontano marzo 2012 abbiamo fatto richiesta del Regolamento per l’attuazione di Referendum popolari; la motivazione contingente era ed è ovvia: indire un Referendum popolare abrogativo della delibera n. 34 del 4 giugno 2012 avente come oggetto “Approvazione piano di sviluppo e qualificazione aziendale Ditta Inalca SpA”, delibera grazie alla quale la Provincia ha potuto approvare il progetto del Rendering (lavorazione di scarti di origine animale presso lo stabilimento di Castelvetro). Più in generale, eravamo e siamo interessati ad una reale possibilità per i cittadini di partecipare alle decisioni importanti, specie in campo ambientale.

Siamo tornati alla carica nel dicembre del 2012, formulando la medesima richiesta.

Siamo alla fine di ottobre 2013 e nulla ancora si muove.

E’ così difficile fare un regolamento? Nel caso rinnoviamo la disponibilità espressa in passato: ci pensiamo noi, senza alcun esborso di soldi pubblici. Usateci pure.

In ogni caso torniamo a chiedere che:

il Consiglio comunale di Castelvetro di Modena adotti urgentemente un Regolamento, che determini tra l’altro i criteri di formulazione del quesito referendario, le modalità per la raccolta e l’autenticazione delle firme, lo svolgimento delle operazioni di voto.

 

Grazie e distinti saluti

 

Il Comitato “No Impianto a Biomasse Inalca”.