Piazza Roma Modena: il consiglio ne parlerà il 14 di Novembre



piazza-roma-modenaL’organizzazione e i tempi dei lavori per l’intervento di riqualificazione di piazza Roma a Modena, che prevede la pedonalizzazione di tutta l’area su cui si affaccia il palazzo Ducale, verranno definiti nelle prossime settimane. Lo ha stabilito la giunta comunale nella seduta di mercoledì 30 ottobre dopo aver esaminato il quadro finanziario dell’intervento, che ha un valore di circa due milioni di euro, e la proposta di deliberazione di iniziativa popolare che ha per oggetto, appunto, il “Rinvio del progetto di riqualificazione urbana di Piazza Roma e di sua pedonalizzazione”.

Sulla proposta di delibera è richiesto dallo Statuto il parere della giunta, che è stato espresso oggi, giovedì 31 ottobre, ed è negativo confermando, quindi, l’intenzione di realizzare l’intervento. Ma la giunta ha anche deciso di non procedere all’adozione di alcun atto deliberativo fino alla pronuncia del Consiglio, che affronterà la proposta di delibera di iniziativa popolare giovedì 14 novembre.

“Credo sia corretto dal punto di vista istituzionale – spiega il sindaco Giorgio Pighi – attendere l’esito di quella discussione, che ritengo comunque sarà estremamente favorevole alla pedonalizzazione. Solo in seguito ufficializzeremo il cronoprogramma degli interventi che sarà adeguato ai percorsi amministrativi necessari a rendere disponibili le risorse economiche e le opportunità di finanziamento”.

Nella delibera della giunta, infatti, oltre a ricordare che “investire sugli spazi urbani di qualità è, in assoluto, uno dei modi più virtuosi di utilizzo delle risorse pubbliche, volano di sviluppo e ulteriore riqualificazione, base fondamentale per la crescita culturale ed economica della città”, si sottolinea anche che il Comune potrà contare per l’intervento su di un importante cofinanziamento regionale-europeo.

 

GLI IMPEGNI SU GRADUALITÀ E POSTI AUTO

La giunta garantisce di “tenere conto degli impatti su attività e residenti”. Oltre 30 parcheggi su corso Vittorio e via Cavour disponibili prima del periodo natalizio

La delibera approvata dalla giunta rispetto a piazza Roma conferma l’impegno dell’Amministrazione “a procedere con gradualità, tenendo conto degli impatti sulle attività e sui residenti” e a garantire che i posti auto ipotizzati in piazzale Basile e D’Aleo “potranno essere temporaneamente sostituiti” con posti ricavati nella stessa piazza Roma per il tempo necessario al completamento dei lavori attualmente in corso sul retro del Palazzo Ducale. Rispetto al Palazzo, la delibera segnala poi che “trova ulteriore riscontro la possibilità, sperimentabile già nei prossimi mesi, di estendere la collaborazione con l’Accademia militare verso una sempre maggiore apertura alla città”. E l’intervento previsto sulla piazza, si aggiunge, “comporterà una sensibile riduzione delle vibrazioni prodotte dal traffico autoveicolare considerate dannose per la struttura”.

La delibera conferma anche il percorso di confronto e di partecipazione che “si svilupperà parallelamente all’intervento edilizio e che punterà a individuare scenari, proposte e incentivi volti a valorizzare l’intera area del centro storico”.

Rispetto ad alcune affermazioni contenute nel testo della proposta di delibera di iniziativa popolare, la giunta definisce incongrue quelle sulla presunta perdita di possibilità di parcheggio da parte dei disabili (“il progetto assicura complessivamente lo stesso numero di posti auto di oggi e con maggiore facilità di accesso”), sui tempi di riapertura del parcheggio ex Moi (“avverrà prima del completamento della pedonalizzazione della piazza”) e sull’impegno a ricavare nuovi spazi di sosta nelle vicinanze: nei giorni scorsi è pervenuto al Comune il consenso dell’Accademia militare a riutilizzare oltre 30 posti auto tra corso Vittorio e via Cavour, attualmente chiusi con paletti, che saranno resi disponibili prima del periodo natalizio.