Protezione civile, nasce l’Elenco regionale del volontariato



Nasce l’Elenco regionale del volontariato di Protezione civile: da domani, 1 novembre, le organizzazioni di volontariato dell’Emilia-Romagna potranno presentare domanda per essere iscritte nella lista.

“Si tratta di una svolta importante, frutto di un lungo percorso di condivisione destinato ad incidere profondamente sulle modalità d’intervento delle organizzazioni di protezione civile: solo quelle iscritte all’Elenco potranno essere coinvolte per attività di prevenzione, previsione o emergenza”, commenta l’assessore regionale alla Protezione civile Paola Gazzolo. “L’obiettivo – spiega Maurizio Mainetti, direttore dell’Agenzia regionale di Protezione civile – è quello di avere un censimento chiaro e aggiornato delle associazioni autorizzate ad operare e dei volontari che le compongono”.

L’Elenco è articolato in una sezione regionale e nove provinciali. La prima accoglie le associazioni di volontariato regionali e nazionali che operano, anche in misura non prevalente, nell’ambito della protezione civile, presenti e attive sul territorio regionale con proprie sezioni o gruppi costituiti in almeno cinque province e aderenti ai rispettivi coordinamenti provinciali. Alle sezioni provinciali, invece, possono iscriversi i coordinamenti provinciali, le associazioni locali di volontariato, le articolazioni locali di associazioni regionali o nazionali, i gruppi comunali che fanno capo al Sindaco e le organizzazioni di altra natura, purché a componente prevalentemente volontaria e con carattere locale.

Una novità riguarda anche la formazione. Le sezioni provinciali riportano l’elenco nominativo di tutti i volontari che fanno parte delle organizzazioni iscritte, suddivisi in due categorie: operativi e di supporto. I primi, già formati e addestrati, sono quelli pronti ad intervenire in caso di necessità, mentre i volontari in attesa di formazione possono comunque essere impiegati, ma solo con funzioni di supporto. “La scelta di porre al centro la formazione dei volontari – aggiunge Gazzolo – è stata fatta per garantire l’efficacia negli interventi e tutelare al tempo stesso la sicurezza di chi si impegna in prima persona dando grande prova di solidarietà”.

“Questo strumento – conclude Mainetti – consentirà di migliorare ulteriormente le capacità d’intervento di una forza che negli ultimi anni è stata sempre più protagonista nelle situazioni di emergenza locali e nazionali e che ha accresciuto nel tempo la propria competenza, al fianco delle altre componenti del sistema di Protezione civile”.

L’Agenzia regionale di Protezione civile provvederà all’iscrizione delle organizzazioni nella sezione regionale e alla gestione dell’Elenco; le Province si occuperanno invece delle iscrizioni nelle sezioni provinciali. Le procedure d’iscrizione (che non prevedono un termine ultimo), i moduli da utilizzare e i riferimenti normativi sono disponibili sul sito dell’Agenzia all’indirizzo Http://www.protezionecivile.emilia-romagna.it/aree-tematiche/volontariato.

I cittadini interessati a diventare volontari non possono iscriversi direttamente all’Elenco, ma devono entrare a far parte di una delle organizzazioni che lo compongono.