‘Benevenuto Turista’: i primi 25 hanno iniziato a dire “Welcome”



Benvenuto-Turista_MoI primi 25, su 62 iscritti complessivi, hanno incominciato a dire “Welcome”. Giovedì 31 ottobre sono iniziati, infatti, con la prima lezione di inglese, i corsi modenesi del progetto “Benvenuto Turista 2013”, quest’anno in sinergia tra il Comune di Modena e quelli di Maranello, Fiorano e Formigine, in collaborazione con Confesercenti, Confcommercio, Lapam e Cna.

Tutti quelli che si sono iscritti al servizio Turismo del Comune appartengono alle categorie individuate dagli obiettivi del progetto: operatori commerciali e attività ed esercizi che sono più a contatto con i turisti, che al termine del percorso potranno dare informazioni e suggerimenti a chi arriva da fuori con cortesia e precisione.

In particolare tre degli iscritti modenesi vengono da alberghi, quattro da bed & breakfast, tre da altre strutture ricettive, 11 da negozi, quattro da ristoranti e tre da bar, due sono edicolanti, nove vengono da servizi di accoglienza e d’informazioni, quattro da agenzie di viaggi, uno da un’enoteca e uno da un’acetaia, mentre i tassisti, la categoria più numerosa sono 15.

Frequenteranno corsi brevi, gratuiti (a parte 8 euro per il materiale didattico d’inglese) e a numero chiuso, che da una parte portano gli iscritti a scoprire con visite guidate le attrattive artistiche, storiche e paesaggistiche, e dall’altra insegnano elementi di inglese per comunicare con gli stranieri e, nella nuova edizione, anche a familiarizzare con gli strumenti e i temi del marketing dell’accoglienza turistica.

Al termine del percorso formativo, sarà consegnato, a tutti quelli che l’avranno portato a termine, un attestato e una vetrofania plurilingue che segnala al visitatore l’attività come punto amico del turista. Attraverso un codice “QR”, la vetrofania permetterà di accedere con lo smartphone a informazioni turistiche sul territorio.

I partecipanti, inoltre, riceveranno periodicamente una newsletter dedicata agli eventi in programma a Modena e dintorni: mostre, spettacoli, incontri, e quant’altro offre la città che possa interessare i visitatori.