Molesta il padre e fornisce false generalità. Cinquantenne arrestata dai Carabinieri a San Lazzaro di Savena



cc_bologna_carabinieriI Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di San Lazzaro di Savena hanno arrestato una 50enne per falsa attestazione a pubblico ufficiale. Alle ore 14:00 di ieri pomeriggio, la centrale operativa del 112 ha ricevuto una richiesta di aiuto da parte di un anziano di San Lazzaro di Savena che riferiva di essere molestato da una donna che, attraverso richieste citofoniche provenienti dal piano terra di un palazzo condominiale, pretendeva di entrare nel suo appartamento. All’arrivo dei Carabinieri, la 50enne, sprovvista di documenti, ha fornito delle generalità appartenenti a un’altra persona. A smascherare la donna però è stato proprio l’anziano che, temendo per la propria incolumità, è uscito di casa, si è avvicinato ai militari e ha dichiarato che quella donna era sua figlia, una tossicodipendente, senza fissa dimora alla ricerca di denaro per l’acquisto di una dose di eroina. La donna, gravata da precedenti di polizia per furto, porto di armi ed oggetti atti ad offendere, danneggiamento, rapina, minaccia e stupefacenti, è stata condotta nelle camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di San Lazzaro di Savena, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.