Nuovi scenari dell’Innovazione in Emilia-Romagna. Giovedì la presentazione Rapporto 2013 ad Ecomondo



VanelliCambiano il modo di fare business, la cultura e il modo di vivere. Per essere competitive, le imprese non possono prescindere dalla valutazione continua dei bisogni e delle tendenze dei consumatori e devono prendere in considerazione i trend previsti a breve, medio e lungo termine, così da essere in grado di introdurre sul mercato delle innovazioni che soddisfino, o migliorino, la qualità della vita delle persone.

Su queste premesse si muove il Rapporto sull’innovazione in Emilia-Romagna, che punta a cogliere le esigenze delle imprese al fine di supportare le strategie di programmazione degli interventi a sostegno dello sviluppo economico e di individuazione degli ambiti di investimento.

L’edizione 2013 del Rapporto sarà presentata a Rimini giovedì 7 novembre alla manifestazione Ecomondo a Rimini Fiere.

La ricerca sarà illustrata nel contesto del seminario “Innovazione vs (eco)Trends. Macro tendenze del mercato globale per lo sviluppo dei business delle imprese e indicazioni di intervento per le policy regionali” (dalle ore 10, sala Tiglio 1, PAD.A6), con partecipazione gratuita.

Punto centrale della ricerca è la sezione orientata all’analisi della percezione che le imprese hanno in merito ad alcuni fra i trend che attualmente, attraverso diverse tecniche e metodologie, si è in grado di prevedere.

L’indagine, promossa da Unioncamere Emilia-Romagna in collaborazione con Cise (azienda speciale della Camera di commercio di Forlì-Cesena) e Aster, è stata realizzata tramite un questionario strutturato (attivato per la prima volta nel 2006 e nel corso degli anni integrato ed arricchito), sottoposto fra aprile e maggio 2013 ad un campione di 1.596 imprese emiliano-romagnole.

L’evento di presentazione prevede una prima parte durante la quale si introdurranno i trend di mercato, la metodologia con cui vengono individuati e il ruolo nei processi di innovazione.

Seguirà l’approfondimento sull’interazione fra imprese, innovazione e trend attraverso la presentazione del Rapporto 2013 sull’Innovazione in Emilia-Romagna. In conclusione, una panoramica delle tendenze individuate a breve-medio-lungo termine (Pre-Vision).

FogliazzaInoltre, in un contesto in cui, per fronteggiare la crisi, una quota davvero rilevante di imprese ha trovato nella riconversione verso il green una possibile leva con cui affrontare con successo la forte competizione sul mercato globale, l’analisi dei dati prenderà in considerazione le tematiche derivate dallo scenario della Green Economy

La partecipazione è gratuita ed i partecipanti riceveranno in omaggio una copia del Report illustrato dal vignettista Gianluca Foglia, alias Fogliazza.

Il programma completo è scaricabile dai siti di Unioncamere www.ucer.camcom.it e della Camera di commercio di Forlì-Cesena www.fc.camcom.it

Il Rapporto trae i dati da diverse fonti, fra le quali soprattutto dall’Osservatorio Innovazione Unioncamere Emilia-Romagna, strumento progettato e realizzato per rilevare il grado di innovazione delle imprese regionali, attraverso lo studio di punti di forza, aree di miglioramento, criticità.

 ***

Con il Rapporto 2013 sull’innovazione in Emilia-Romagna si presenta quanto emerso a livello regionale, procedendo alla comparazione dei dati con gli indici di riferimento nazionali ed internazionali facendo riferimento allo Ius (Innovation Union Scoreboard), che però contiene una serie di indicatori che coprono solo in parte il complesso fenomeno dell’innovazione. Tale fenomeno viene quindi descritto più approfonditamente dagli indicatori calcolati tramite i dati rilevati dall’Osservatorio Innovazione e, partendo proprio dall’approccio proprio dello Ius, attraverso l’analisi per input-output.

 

 

Foto Valerio Vaneli (Cise) che illustrerà i dati del Rapporto e il vignettista Fogliazza