Modello RLI – dalla richiesta di registrazione agli adempimenti successivi: ieri l’incontro presso l’Agenzia delle Entrate


Come usare il nuovo modello RLI – Registrazione Locazione Immobili, come versare le imposte e quali sono i vantaggi per i contribuenti. Questi sono alcuni dei temi trattati durante l’incontro che si è svolto nella mattinata di ieri, presso l’Agenzia delle Entrate Emilia-Romagna e che ha visto la partecipazione di oltre 170 rappresentanti tra Ordini Professionali e Associazioni di Categoria dell’Emilia-Romagna.

Oltre ad illustrare nel dettaglio le modalità operative delle attività di registrazione telematica dei contratti di locazione, i funzionari dell’Agenzia hanno focalizzato l’attenzione sul modello RLI che, sostituendo dal 1° aprile i precedenti modelli e software (modello 69, Siria, Iris, ecc.), contribuisce a dare attuazione al processo di semplificazione amministrativa avviato ormai da tempo. In particolare, è stato illustrato l’applicativo in maniera approfondita a partire dalle modalità di richiesta della “chiave” di abilitazione al servizio Entratel, per passare poi ai casi concreti di contratti con o senza opzione per la cedolare secca .

L’incontro si è concluso con un proficuo dibattito e momento di confronto durante il quale i funzionari dell’Agenzia hanno risposto ai quesiti posti dai partecipanti all’incontro.

Il nuovo software RLI è disponibile dallo scorso 3 febbraio sul sito www.agenziaentrate.gov.it. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la pagina dedicata sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate Emilia-Romagna http://emiliaromagna.agenziaentrate.it.