L’Amministrazione comunale di Mirandola ricorda Maria Carla Guidi


GuidiUna grande donna ed un grande medico, con un impegno pionieristico sul territorio nella “terapia del dolore” a domicilio: così l’Amministrazione comunale di Mirandola ricorda Maria Carla Guidi, già consigliere comunale, deceduta il 22 maggio. Mancheranno la sua professionalità e dedizione sul lavoro, la grande umanità e il suo impegno nei confronti dei concittadini nel mandato consigliare 2004-2009. Il suo esempio resterà indelebile. Era anche socia del Circolo Medico “Mario Merighi”, che si associa con affetto e commozione al ricordo. I funerali si svolgeranno sabato 24 maggio alle ore 10.30, con partenza dalle Camere Ardenti del Cisa e funzione religiosa nella Chiesa di via Posta. Maria Carla Guidi, nata il 31 agosto 1953 a Fano, era stata assunta nel 1980 dall’allora Usl n. 15 con sede lavorativa presso l’Ospedale di Mirandola, prima come assistente medico supplente poi come dirigente medico. Dall’agosto 2005 aveva assunto il ruolo di direttore dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione degli Ospedali di Mirandola e Finale Emilia, ruolo che ha onorato finché ha potuto. In questi anni ha svolto con passione e competenza la sua professione prodigandosi in particolare sul tema della terapia antalgica: restano come traccia di questo suo impegno l’istituzione dell’ambulatorio di Unità Cure Continue (UCC) e l’ambulatorio di terapia antalgica, che in questi anni hanno accolto, valutato e preso in carico centinaia di pazienti provenienti dell’area dei nove Comuni e da tutto il territorio modenese.