lunedì, 26 Settembre 2022
14.1 C
Comune di Sassuolo
HomeReggio: prende a testate e morsi il gestore di un locale di...




Reggio: prende a testate e morsi il gestore di un locale di via Emilia

polizia-notturnaQuesta notte intorno all’una, i gestori del locale Divina Commedia di via Emilia, hanno allertato il 113 perché due persone stavano arrecando disturbo all’interno dell’esercizio. Gli Agenti hanno individuato sul posto i due soggetti, peraltro già noti poiché con a carico innumerevoli precedenti di polizia, per reati predatori, in materia di stupefacenti e contro la persona.
I due, in evidente stato di ebbrezza, terminato il controllo e dopo aver pagato le consumazioni, uscivano dal locale ma, una volta in strada e mentre gli Agenti stavano ultimando gli accertamenti, uno dei due iniziava ad inveire con pesanti ingiurie contro il titolare anch’egli fuori dal locale poi, inaspettatamente, lo colpiva con una testata al viso che lo faceva rovinare a terra quindi lo mordeva al capo.
Gli Agenti, aiutati anche da un avventore, sono riusciti a fermare l’intento manesco dell’uomo che, non con poche difficoltà, è stato immobilizzato.  Nella vicenda il suo amico, nonostante lo stato di ebbrezza, non interveniva se non per cercare di fermare il sodale fuori controllo.
Il titolare l’esercizio a causa delle ferite riportate alla fronte ed al capo, è stato trasportato al locale nosocomio per le cure del caso, poi dimesso con una prognosi di quattro giorni.
Anche l’aggressore riportava lievi ferite al viso causate dalla testata dallo stesso sferrata alla vittima, e veniva trasportato al pronto soccorso, quindi dimesso con prognosi di giorni due.
All’uomo, C. G., italiano 51enne, oltre ai reati di ubriachezza molesta, di ingiurie, lesioni personali, veniva imputato anche quello di danneggiamento aggravato, avendo lo stesso, una volta all’interno della vettura di servizio,  staccato e rotto la guarnizione della portiera posteriore destra, oltre al reato di resistenza a P.U.
I due Agenti di Polizia intervenuti per fermare l’uomo hanno riportato rispettivamente una distorsione alla caviglia e una forte contusione alla spalla destra.

 

Alle precedenti ore 22,30 alcuni cittadini segnalavano invece al 113 che in una palazzina abbandonata in viale Ramazzini vi erano degli individui sul tetto che cercavano di staccare delle lamiere.  Due Volanti raggiunto il posto bloccavano in un locale ubicato al terzo piano due individui effettivamente impegnati a staccare con le mani un pezzo di lamiera.
Sul momento non era possibile contattare il proprietario dello stabile, mentre i due soggetti venivano accompagnati in Questura.
I due dichiaravano di essere entrati nel fabbricato alla ricerca di materiale ferroso da vendere per ricavarne un guadagno, in modo da poter così sfamare la famiglia.
S. C. 31enne e H. K. 26enne, di origini nomadi, entrambi pregiudicati, sono stati denunciati in stato di libertà per furto.

 

Ora in onda:
________________












Ultime notizie