lunedì, 5 Dicembre 2022
9.1 C
Comune di Sassuolo
HomeDirettiva alluvioni, con "Seinonda" al via il processo di partecipazione dei cittadini....




Direttiva alluvioni, con “Seinonda” al via il processo di partecipazione dei cittadini. Due incontri a giugno: il 10 a Cervia, il 14 a Bologna

Costruire insieme la strategia regionale di prevenzione del rischio da alluvione. Questo l’obiettivo degli incontri pubblici organizzati dalla Regione, nell’ambito della campagna “Seinonda”, che vogliono rendere le comunità locali protagoniste del percorso di elaborazione del Piano di gestione del rischio di alluvioni.
Previsto dalla Direttiva comunitaria 2007/60/CE, il Piano è uno strumento sia per la corretta pianificazione del territorio sia per la gestione degli eventi di protezione civile.
“Nella sua predisposizione riteniamo fondamentale il coinvolgimento delle comunità locali, alle quali intendiamo attribuire un ruolo centrale attraverso un calendario di appuntamenti aperti a cittadini, gruppi e associazioni”, spiega l’assessore alla Sicurezza territoriale Paola Gazzolo. “La sicurezza è una sfida che riguarda tutti – aggiunge l’assessore – per questo abbiamo organizzato questi momenti importanti di condivisione delle conoscenze e responsabilità sul rischio da alluvione. Per rafforzare nelle persone la consapevolezza del rischio e delle misure per prevenirlo o affrontarlo, si utilizzeranno anche i nuovi media, che possono contribuire a diffondere un’utile cultura di autoprotezione”.
Due i workshop organizzati nelle prossime settimane, all’interno della prima “Settimana regionale della Protezione civile e della prevenzione dei rischi”.
Il primo – Seinonda sulla costa – si terrà il 10 giugno a Cervia (Ra) ed è rivolto a cittadini, associazioni e portatori di interesse delle province di Ferrara, Ravenna e Rimini. Affronterà il tema del rischio da inondazione marina. L’appuntamento è nella Sala XXV Aprile, piazza XXV aprile 11, alle ore 17.00.
Il secondo – Seinonda da fiumi e canali – si svolgerà il 14 giugno a Bologna al Parco Nord, a partire dalle ore 9.30 e riguarderà il rischio di alluvione da fiumi e canali.
Per le iscrizioni, è possibile inviare una mail all’indirizzo direttivaAlluvioni@regione.emilia-romagna.it oppure collegarsi al sito http://partecipazione.regione.emilia-romagna.it (piazza virtuale “SEINONDA”).
Per ulteriori informazioni, è possibile rivolgersi al Servizio Difesa del Suolo della Regione Emilia Romagna al numero 051-5276811.
Il Piano di gestione del rischio da alluvioni
La Direttiva comunitaria 2007/60/CE – nota come “Direttiva alluvioni” – ha previsto che ogni Stato dell’Unione europea si doti di mappe della pericolosità e del rischio di alluvioni e di un piano di gestione del rischio di alluvioni.
Le mappe, presentate pubblicamente dalla Regione Emilia Romagna nel dicembre scorso, offrono una cartografia di sintesi, omogenea e semplificata per tutto il territorio e individuano: le aree che potrebbero essere interessate da inondazioni di corsi d’acqua naturali e artificiali o dal mare; l’estensione della popolazione potenzialmente coinvolta e, infine, la presenza di strutture sensibili da proteggere, come scuole, ospedali e servizi per la comunità.
Il contenuto della nuova cartografia costituisce la premessa per definire le azioni concrete che saranno contenute nel Piano di gestione del rischio alluvioni, da approvare entro il dicembre 2015.
Il Piano definirà gli interventi da adottare sia nel lungo periodo (con l’analisi dei processi fisici in atto sul territorio, l’individuazione dei problemi e delle opere di difesa da realizzare, l’uso e le previsioni di sviluppo del territorio) sia nella gestione in tempo reale dell’emergenza (con il monitoraggio idro-meteorologico, il sistema di allertamento, gli interventi di soccorso, la sorveglianza idraulica e la regolazione dei deflussi).

Ora in onda:
________________












Ultime notizie