martedì, 27 Settembre 2022
20.5 C
Comune di Sassuolo
HomeModena: corso di formazione per dietisti




Modena: corso di formazione per dietisti

anziani-alimentazionePrende il via a Modena per iniziativa del Dipartimento di Scienze Biomediche Metaboliche e Neuroscienze dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia un corso di formazione per dietisti, volto ad approfondire gli aspetti di dietoterapia nel trattamento delle epilessie farmaco resistenti.

“La dieta chetogenica – spiega il prof. Giuseppe Biagini dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, a nome del Comitato scientifico del corso – è un trattamento medico-dietetico proposto con fiducia sempre maggiore ai pazienti affetti da epilessia farmaco resistente e/o da patologie metaboliche, come il deficit di trasportatori del glucosio e il deficit di piruvato deidrogenasi. La dieta riproduce nell’organismo una condizione di cronica chetosi, imitando così gli effetti metabolici che fisiologicamente si osservano durante un stato di digiuno prolungato. La dieta chetogenica, infatti, si dimostra efficace nel ridurre l’insorgenza degli attacchi convulsivi, oltre che nell’apportare un evidente beneficio sulla qualità di vita del paziente in termini di miglioramento delle capacità cognitive e di interazione con l’ambiente scolastico o lavorativo e sociale”.

L’appuntamento, che si aprirà alle ore 8.30 coi saluti del Presidente della Facoltà di Medicina e Chirurgia prof. Paolo Frigio Nichelli e della prof. ssa Francesca Carubbi, Presidente del corso di laurea in Dietistica, è per la giornata di sabato 7 giugno 2014 presso l’Aula P04 del Centro Servizi della Facoltà di Medicina e Chirurgia (area Policlinico – via del Pozzo 71).

Il corso, che gode del sostegno dell’Azienda AUSL di Modena e della collaborazione dell’Ospedale Meyer di Firenze, si propone di fare il punto sull’attuale stato delle conoscenze sulla dieta chetogenica e le sue applicazioni nella terapia dell’epilessia resistente ai farmaci, motivando i professionisti con documentata esperienza in questo trattamento a riunirsi per un momento di attivo confronto su alcuni aspetti metodologici riguardanti la progettazione della dieta e la gestione del suo monitoraggio.

Durante il corso verranno trattati alcuni argomenti specifici della dieta, con l’intento di individuarne le buone pratiche, superarne limiti e criticità così da migliorare la qualità terapeutica ed assistenziale offerta ai pazienti selezionati.

Piuttosto intenso il programma della giornata che prevede anche due workshop e l’apporto di una serie di qualificati contributi portati da: Giuseppe Biagini (Univ. di Modena e Reggio Emilia), Valentina Solfrini (Azienda AUSL Modena), Azzurra Guerra (AOU Policlinico di Modena), Maddalena Marchiò (Univ. di Modena e Reggio Emilia), Gulia Bruni (Ospedale pediatrico Meyer di Firenze), Paola Accorsi (Arcispedale S. Maria Nuova di Reggio Emilia), Luciana Andrini (Ospedale Bellaria di Bologna), Claudia Trentani (Univ. di Pavia), Silvia Maria Bernabei (Ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma), Simona Bertoli (Univ. di Milano) e Alessandro Leone (Univ. di Milano).

La partecipazione al corso, riservata e medici e dietisti con esperienza in ambito neurologico e specificamente nella gestione della dieta chetogenica, è gratuita ma è necessario effettuare l’iscrizione utilizzando l’apposito modulo.

Il programma dettagliato dell’evento scientifico è a disposizione al seguente indirizzo: http://www.ausl.mo.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11041

 

 

Ora in onda:
________________












Ultime notizie