giovedì, 6 Ottobre 2022
16.9 C
Comune di Sassuolo
HomeL'Unione Giovani Dottori Commercialisti di Modena compie vent'anni e dona 25 tablet...




L’Unione Giovani Dottori Commercialisti di Modena compie vent’anni e dona 25 tablet alla scuola elementare “G. Rodari” di Mortizzuolo

tabletL’Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Modena celebra quest’anno il ventesimo anniversario dalla fondazione, e per festeggiare l’importante ricorrenza ha trovato un modo davvero originale e positivo: per ribadire il proprio concreto impegno a favore del territorio e delle giovani generazioni, infatti, i giovani commercialisti modenesi doneranno alla scuola elementare “Gianni Rodari” di Mortizzuolo un consistente kit tecnologico, composto da ben 25 tablet, un access point che consentirà la connessione internet veloce tra tutti i dispositivi mobili ed un pacchetto di 10 ore di assistenza e formazione per consentire ad alunni ed insegnanti di utilizzare al meglio i nuovi supporti informatici. Il tutto per un valore di circa 4mila euro, stanziati in parte grazie ad una raccolta fondi realizzata in occasione del Convegno Nazionale dell’Unione (tenutosi a Modena nel mese di settembre 2013), ed in parte grazie all’autofinanziamento degli iscritti all’associazione in ambito locale. La cerimonia di ufficializzazione della donazione e la consegna materiale dei tablet avverrà domani, sabato 7 giugno, alle ore 10,30 presso la scuola primaria di Mortizzuolo nel corso della tradizionale festa di fine anno scolastico. “Siamo davvero orgogliosi di poter celebrare il nostro ventesimo compleanno con questa iniziativa, che va concretamente a sostegno dei bambini della Bassa modenese colpita dal terremoto di due anni fa” dichiara la dott.ssa Deborah Righetti, Presidente dell’Unione dei Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Modena. “I tablet potranno essere di aiuto nell’attività didattica – prosegue Righetti – ed inoltre consentiranno di interagire direttamente dal proprio banco con le lavagne multimediali già presenti nella scuola. Ci auguriamo che questo gesto possa contribuire a riportare un po’ di serenità in luoghi così duramente messi alla prova, dando anche una mano sul versante della formazione e della crescita culturale delle giovani generazioni”.

(immagine di repertorio)

Ora in onda:
________________












Ultime notizie