sabato, 24 Settembre 2022
14.4 C
Comune di Sassuolo
HomeSi tiene a Modena la decima edizione della Conferenza Internazionale di Elettronica...




Si tiene a Modena la decima edizione della Conferenza Internazionale di Elettronica Organica

Modena nei prossimi giorni diventerà capitale mondiale dell’elettronica organica. Attesi, infatti, in città più di 180 scienziati, di cui molti giovani ricercatori e dottorandi, provenienti da tutto il mondo per l’edizione 2014, la decima, della Conferenza Internazionale di Elettronica Organica – ICOE.

L’appuntamento si svolgerà dalle ore 9.00 di mercoledì 11 a venerdì 13 giugno presso il complesso universitario San Geminiano (via San Geminiano 3) nel cuore del capoluogo emiliano.

“ICOE 2014 – spiega il prof. Fabio Biscarini, docente di Chimica Generale e di Nanobiotecnologie dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, tra i promotori dell’evento – richiamerà scienziati di livello internazionale nel campo dell’elettronica organica, che discuteranno di semiconduttori, conduttori e dispositivi organici e delle loro più recenti applicazioni, dalla medicina, al fotovoltaico organico, alla (bio)sensoristica, ai dispositivi multifunzionali”.

Il comitato organizzatore è costituito da docenti e ricercatori dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, dell’Università di Bologna e del CNR di Modena e Bologna. Durante la tre giorni modenese i partecipanti presenteranno i risultati della loro ricerca in 60 comunicazioni orali e più di 90 poster. Le sessioni saranno aperte da 17 comunicazioni affidate ad altrettanti invited speakers, provenienti da prestigiosi centri di ricerca da Europa, USA, Giappone, e Italia. Il nostro Paese infatti è all’avanguardia in questo campo, con un considerevole numero di gruppi di ricerca attivi a livello internazionale.

La conferenza sarà preceduta da due eventi-satellite. Lunedì 9 giugno si terrà presso l’Accademia Nazionale di Scienze, Lettere ed Arti di Modena, un workshop su dispositivi elettronici organici impiantabili, organizzato dal consorzio del progetto di ricerca europeo iONE-FP7, di cui UNIMORE è coordinatore. Martedì 10 giugno sarà la volta di due scuole rivolte a studenti di dottorato e giovani ricercatori, e dirette da docenti di UNIMORE e internazionali. I temi trattati nel corso di queste giornate intensive di studio saranno l’uso di modelli e simulazioni computazionali, e delle microscopie a scansione di sonda più avanzate per l’elettronica organica e i dispositivi.

L’evento, patrocinato dall’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), è realizzato anche grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, del 7 Programma Quadro della Commissione Europea, e alla sponsorizzazione di aziende ad alta tecnologia e start-up tecnologiche come Organic Spintronics, Scriba Nanotecnologie, Nikon, Gambetti, Nanovision e Microlease.

Il programma dettagliato ed i riferimenti per informazioni sono reperibili sul sito: http://www.icoe2014.it/

Ora in onda:
________________












Ultime notizie