domenica, 27 Novembre 2022
5.9 C
Comune di Sassuolo
HomeAlti valori dell’ozono nell’aria. I soggetti a rischio evitino di uscire nelle...




Alti valori dell’ozono nell’aria. I soggetti a rischio evitino di uscire nelle fasce orarie più calde

ozono-terraAnche nella giornata di ieri si sono registrati valori di ozono nell’aria (riportati sotto) superiori alla soglia per la quale scatta l’obbligo di informazione alla popolazione. Anziani, bambini e soggetti a rischio evitino di uscire  nelle fasce orarie più calde.

11/06/2014 Stazione Parco Edilcarani – Sassuolo
dalle ore 12.00 alle ore 12.59 dato orario 192 µg/m3
dalle ore 13.00 alle ore 13.59 dato orario 194 µg/m3
dalle ore 14.00 alle ore 14.59 dato orario 199 µg/m3
dalle ore 15.00 alle ore 15.59 dato orario 206 µg/m3
dalle ore 16.00 alle ore 16.59 dato orario 193 µg/m3
dalle ore 17.00 alle ore 17.59 dato orario 197 µg/m3
dalle ore 18.00 alle ore 18.59 dato orario 191 µg/m3

Come si è infatti potuto facilmente evincere dalle sensazioni di disagio percepite in questi giorni con le alte temperature e la scarsità di piogge di questa fase della stagione, ha determinato a un innalzamento dei valori di ozono nell’aria, dovuto al forte irradiamento solare.

L’ARPA, l’agenzia regionale per l’ambiente ha infatti comunicato il superamento del valore medio rilevato (180 µg/m3 per il parametro Ozono) della fascia oraria riferita all’ora solare.
Questo inoltre il link dell’Arpa, per verificare l’andamento dei parametri rilevati:
http://www.arpa.emr.it/index.asp?idlivello=134 – link arpa per dati qualità aria:

L’ozono, come è noto, è notevolmente influenzato dall’intensità della radiazione solare: i valori massimi sono infatti concentrati nel periodo di maggiore insolazione, cioè durante i mesi che vanno da giugno a settembre .

Si consiglia di riservare quindi qualche accortezza in più alle categorie più esposte, i bambini e gli anziani: di non uscire, in particolar modo nelle ore più calde, fra le 12 e le 18.00.
Stesso consiglio è rivolto ovviamente a chi manifesta problemi e malattie o disturbi di tipo respiratorio o cardiovascolare. Per tutti è poi opportuno evitare in questa fascia oraria le attività fisiche particolarmente intense.
Nell’alimentazione inoltre è opportuno privilegiare frutta e verdura di stagione (anti-ossidanti che riducono l’effetto dell’ozono). Utilizzare vestiario leggero e traspirante (cotone).

Ora in onda:
________________












Ultime notizie