lunedì, 26 Settembre 2022
14.1 C
Comune di Sassuolo
HomeA Biografilm si assegnano i premi del pubblico e i premi Biografilm...




A Biografilm si assegnano i premi del pubblico e i premi Biografilm Italia

_Ulay-Performing-LifeDomenica 15 giugno alle ore 20.00 presso la sala Mastroianni del Cinema Lumière, si svolgerà la Cerimonia di premiazione di Biografilm italia e dei premi del pubblico di Biografilm Festival 2014.

La giuria di Biografilm Italia, composta dal regista e sceneggiatore Stefano Sardo (presidente di giuria), dalla producer e distributrice Serena Gramizzi e dal vincitore della scorsa edizione di Biografilm Italia Paolo Geremei, conferirà il Biografilm Italia Award 2014 (in collaborazione con Tassoni).
A testimonianza e sostegno della voglia di cinema italiano, quest’anno tutti i film di Biografilm Italia concorreranno al Premio Speciale Unipol Biografilm Collection | Biografilm Italia 2014, un premio di distribuzione di 2.000 € per la circuitazione nelle sale cinematografiche italiane in collaborazione con Unipol Biografilm Collection e I Wonder Pictures.

Sarà il pubblico del Festival, invece, ad assegnare l’Audience Award | Biografilm Festival 2014, per il miglior film del Concorso internazionale, in collaborazione con Gruppo Hera, l’Audience Award ! Biografilm Contemporary Lives 2014 al miglior film della sezione Contemporary Lives, il Biografilm Europa Audience Award 2014, al migliore film della sezione Biografilm Europa, #inspiredby Lufthansa e l’Audience Award | Biografilm Italia 2014.

Dopo la Cerimonia, sarà proiettato Ulay Performing Life (di Damjan Kozole), alla presenza dell’artista. A lungo partner di Marina Abramovic, Ulay ha sperimentato con la Polaroid negli anni ’60 e ’70, è stato un pioniere della body art e della performance, e oggi è uno degli artisti e attivisti più noti al mondo. Poco prima di cominciare le riprese del documentario riceve una diagnosi: tumore. E la storia cambia rotta. Il film si trasforma in un viaggio alla scoperta di ciò che la sua vita ha costruito, riflessione su ciò che lascerà dietro di sé, inizio di un processo di inevitabile quanto impossibile distacco. Mentre viaggia dalla Slovenia a Berlino, da New York alla Amsterdam della sua giovinezza, la malattia diventa occasione per l’estremo progetto artistico di Ulay: il più importante di tutti. Fino alla guarigione.

Tra gli altri appuntamenti di spicco della giornata: l’anteprima mondiale di Piero Tosi 1690, l’inizio di un secolo, di Francesco Costabile (Cinema Lumière, sala Mastroianni, ore 17.30), in cui il costumista Piero Tosi, primo nella storia ad aver ricevuto l’Oscar® alla carriera, ci racconta la rivoluzione del costume nel 1690, l’anteprima italiana di Alphabet, di Erwin Wagenhofer (in sala Scorsese alle 21.00), sulle storture del metodo didattico occidentale, e l’evento speciale Biografilm Italia legato al cinema di Armando Crispino, con la proiezione del documentario Linee d’Ombra di Francesco Crispino (Cinema Lumière, Sala Scorsese, ore 17.00), e la presentazione del libro Macchie Solari, di Claudio Bartolini (ore 18.30 nello spazio Biografilm Books).

Ora in onda:
________________












Ultime notizie