mercoledì, 30 Novembre 2022
6.4 C
Comune di Sassuolo
HomeLa Bonifica Emilia Centrale e i sindaci della Bassa si appellano al...




La Bonifica Emilia Centrale e i sindaci della Bassa si appellano al ministro per far decollare Vento

Sindaci-a-Boretto-per-VentoAl ministro alla cultura Dario Franceschini le firme dei sindaci emiliani e del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale 2015. L’obiettivo? “Realizzare la ciclopedonale di Vento, un percorso per biciclette sicuro che colleghi Torino e Venezia, correndo lungo il Po, i suoi argini e le sue strade. Alla sua realizzazione necessitano 80 milioni di euro– quante ne servirebbero per fare 3 km di autostrada –, in modo da ottenere 679 km di ciclopedonale che, a regime, garantirebbe un indotto potenziale di 100 milioni di euro all’anno con 2000 persone coinvolte” ha affermato Marino Zani, presidente del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale nel fare gli onori di casa alla delegazione di Vento Bici Tour 2014 rappresentata dai membri del Politecnico di Milano che in questi giorni sta facendo il punto della situazione lungo l’intero percorso.
“Un progetto che sta intercettando la volontà popolare e delle amministrazioni locali e che al 15% già esiste con pedalabili in sicurezza – ha detto Diana Giudici, del Politecnico di Milano – occorre però mettere in sicurezza 284 di pedalabili lungo gli argine del Po, 142 km non pedalabili con pochi interventi e 145 km di percorso in cui sono necessari interventi significativi”
“Ora auspichiamo il decreto ministeriale per questo progetto che a partire dal 2015 potrebbe essere realizzato in soli 3 anni” ha aggiunto Alessandro Giacomel del Politecnico.
A Boretto diparte il progetto de “Il Paesaggio della Bonifica” con i suoi 5 itinerari cicloturistici che già ora possono offrire una valida divagazione per perdersi nelle terre di don Camillo e del Parmigiano Reggiano. Dopo la visita al museo multimediale, pertanto, la delegazione di Vento è stata accolta, al cospetto del leone di San Marco, nel municipio di Boretto. I sindaci hanno siglato l’importante accordo a sostegno del progetto di Vento. Erano presenti Camilla Verona, sindaco di Guastalla, Lucio Malavasi, sindaco di Rio Saliceto, Gianmario Manghi, sindaco di Poviglio, Massimo Gazza, sindaco di Boretto, Marcello Stecco, vicesindaco di Gualtieri, Simone Zanantorello, consigliere di Novellara, Claudio Zoboli, assessore di Luzzara. Era rappresentato il Comune di Brescello.
Ivano Galvani dell’Aipo ha ricordato l’impegno dell’ente che, a breve, sottoscriverà il medesimo impegno. Gabriele Arlotti, moderatore della giornata, ha ricordato come “la realtà reggiana aggiungerebbe come valore, nel Paesaggio della Bonifica, elementi quali il Parmigiano Reggiano, i luoghi di don Camillo o di Zavattini”.
“La firma che come sindaci e come Unione abbiamo apposto – ha spiegato Massimo Gazza, sindaco di Boretto – segnale anche un cambio di rotta, con noi sindaci che abbiamo un prodotto unico da promuovere che unisce l’attività turistica e quella ricreativa. L’impegno è collaborare uniti per intercettare queste nuove linee di sviluppo”.
Il progetto di Vento ha rilevanza nazionale ed è di interesse generale come riconosciuto da Agenda Italia 2015, dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, dal Ministero dell’Ambiente, della tutela del territorio, del mare, dal Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali che, tra l’altro, hanno conferito il proprio patrocinio all’edizione 2014 del VENTO Bici Tour e dal Corpo Forestale dello Stato.

 

 

Ora in onda:
________________












Ultime notizie