lunedì, 5 Dicembre 2022
9.1 C
Comune di Sassuolo
Home51° Settecolli - Internazionali d'Italia di Nuoto Per fortuna c’è san...




51° Settecolli – Internazionali d’Italia di Nuoto Per fortuna c’è san Gregorio. Bene Mora e Sogne

mora_sogneUltima fermata per il tram direzione Berlino, Campionati Europei che sono l’appuntamento principale della stagione estiva.

Nella prima giornata, per i colori modenesi e del Gs Vvff, debutto di  Lorenzo Mora nei 50 dorso, eliminato con il 47° tempo, anche se il 28.26 stampato è il secondo realizzato da atleti della cat. Ragazzi.  Silvia Meschiari salta vari appuntamenti a cui era iscritta per lanciarsi solo nei 100 farfalla. 39° in 1’03.74, ma d’altronde essere al top nel salvamento per di più nelle specialità tecniche del rescue e primeggiare nel nuoto puro, è un problema. Resta quindi il solo Paltrinieri che si scalda con il terzo posto nei 400 stile libero dietro a Paul Biedermann (detentore del record del mondo) e Gabriele Detti a fare festa negli 800.

Vittoria neanche troppo sofferta con il tempo di 7’52.44 sul socio Detti ed il magiaro Kis. Corsa solitaria già da metà prova, ma non doveva dimostrare nulla, sul passo di 59.4 ogni 100. I 50 stile libero vedono in finale B Lorenzo Benatti dei 50 sl: risultato cronometrico 22.90

La seconda giornata vede di nuovo Silvia Meschiari sul percorso farfalla. Anche i 200 sono indigesti, ma vale lo stesso discorso fatto sopra, come anche per i 400 misti chiusi al 20° posto in una classifica dominata dall’azzurra Stefania Pirozzi,  compagna di allenamenti di Silvia e Gregorio al centro federale ad Ostia.

Michele Iotti e Matteo Beretta hanno completato la spedizione Vigili del fuoco a Roma. Per il biondo di Baggiovara un 200 rana nuotato in 2’24.10 e per Matteo un 32° tempo nei 200 stile libero in 1’53.54

Dorso e Mora vanno a braccetto: buona prestazione in qualifica anche nei 100, 57.98 il tempo, che sono un ottimo viatico per la Coppa Comen 2014 a fine mese in Israele che lo vedranno azzurro con Tania Quaglieri (Modena Nuoto), rimasta a “lavorare” alle Dogali.

Matteo Sogne, Vvff,  al via dei 1500 stile libero ha realizzato 16’10.62, attualmente il suo miglior tempo stagionale, in miglioramento rispetto quanto già nuotato al Città di Modena.

But the winner is… il meteo. La bomba d’acqua che ha investito la capitale dopo 800 stile femminile e 200 dorso maschili annulla praticamente tutte le finali dell’ultima giornata, comprese la serie veloce dei 1500 sl  con Paltrinieri e la finale A dei 100 stile libero che avrebbe visto all’opera Lorenzo Benatti. Quindi per gli europei “chi è dentro, è dentro… chi è fuori, è fuori!”

Ora in onda:
________________












Ultime notizie