sabato, 24 Settembre 2022
14.4 C
Comune di Sassuolo
HomeIn viaggio con Francesco e Scarsellino, dal 18 giugno tre allestimenti sul...




In viaggio con Francesco e Scarsellino, dal 18 giugno tre allestimenti sul viaggio come metafora dell’esistenza umana al Museo dei Cappuccini di Reggio

museo cappuccini  sandali consumati di fra gioacchinoIl viaggio si pone da sempre come metafora dell’esistenza umana e può esprimere valenze legate alle diverse età e situazioni della vita di ogni individuo. Da mercoledì 18 giugno (inaugurazione ore 21) e fino al 23 luglio (aperture mercoledì e venerdì dalle 20 alle 23) il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia (Via Ferrari Bonini 6) propone tre allestimenti uniti dal titolo “In Viaggio con Francesco e Scarsellino” per offrire un momento di riflessione storico – artistico – spirituale sul senso del viaggio nella sua dimensione di fuga, pellegrinaggio, condivisione, presenza e spiritualità. L’inaugurazione sarà accompagnata da intermezzi alla fisarmonica del maestro Paolo Gandolfi, con degustazione del fagotto del viandante.
“In fuga e in viaggio verso l’ignoto” propone il tema biblico della fuga in Egitto e del trasporto al Sepolcro con due dipinti dello Scarsellino (Ippolito Scarsella, Ferrara 1550 – 1620) che conducono a condividere la condizione della fuga e del viaggio. Richiamano all’importanza del riposo, aspetto così rilevante perché il viaggio sia vero e significativo.
“In viaggio verso una meta – Nel segno del Tau e della Conchiglia” è una mostra fotografica a cura di Paolo Caucci von Saucken, Raffaella Rossi, Consorzio Umbria & Francesco’s Ways Perugia.
Il pellegrinaggio a Santiago di Compostela è raccontato con una significativa scelta di immagini con sfaccettature tipicamente francescane che consentono di conoscere il legame tra il poverello d’Assisi, la spiritualità francescana e il lontano Santuario della Galizia.
“Di porta in porta, i sandali consumati di fra’ Gioacchino” è dedicata ai frati questuanti, figure del passato che per secoli hanno solcato le campagne, affrontato intemperie, incontrato la gente, portato parole di conforto in cambio d’un piccolo aiuto da condividere coi frati: grano, formaggio, uva… Per ricordarli tutti ne è stato scelto uno: fr. Gioacchino da Montetiffi, frazione di Sogliano sul Rubicone. In mostra rare immagini della questua, oggetti di viaggio, materiale per costruire le
corone del rosario e il carretto, un tempo trainato da un mulo, accompagnati dalla citazione “…servendo al Signore in povertà ed umiltà, vadano per l’elemosina con fiducia…” (San Francesco – Regola bollata VI, 2: FF 90)
In occasione dell’esposizione il Museo dei Cappuccini propone anche la conferenza dello storico dell’arte Angelo Mazza “In viaggio con Francesco e Scarsellino, due dipinti dello Scarsellino” (2 luglio ore 21), il concerto del pianista Marcello Mazzoni “Viaggio in Musica” (17 luglio ore 21) e “Degustazione del fagotto del viandante – auguriamoci buon viaggio in allegria” (23 luglio ore
21).
In viaggio con Francesco e Scarsellino – Orari: mercoledì e venerdì dalle 20.00 alle 23.00. Altre aperture su appuntamento
Per informazioni: 0522 580720 – segreteria@museocappuccini.it

Ora in onda:
________________












Ultime notizie