mercoledì, 8 Febbraio 2023
-1.6 C
Comune di Sassuolo
HomeDonne, Liotti “Domani tutte in Regione per la Legge di parità”




Donne, Liotti “Domani tutte in Regione per la Legge di parità”

consegna-firme-in-RegioneCi saranno anche molte modenesi, domani mattina, davanti alla sede della Regione, per l’avvio della discussione sulla Legge quadro per la parità e contro la discriminazione di genere, all’interno della quale sono confluite anche molte delle misure contenute nella proposta di legge di iniziativa popolare contro la violenza sulle donne promossa dalle Democratiche dell’Emilia-Romagna. “Io come coordinatrice – conferma Caterina Liotti, coordinatrice delle Democratiche modenesi – ma anche molte delle donne dell’Esecutivo della Conferenza provinciale delle democratiche, saremo di nuovo a Bologna. L’appuntamento è in viale Aldo Moro dalle 10.30 e l’invito a tutte è quello di presentarsi, ancora una volta, vestite di bianco e di rosso, il segnale anche visivo che stiamo finalmente conseguendo quel risultato che abbiamo contribuito con forza a costruire”.
Domani mattina l’Assemblea legislativa dell’Emilia Romagna è chiamata a discutere e votare la “Legge quadro per la parità e contro le discriminazioni di genere”, testo entro il quale sono confluite anche molte delle misure contenute nella proposta di legge regionale d’iniziativa popolare contro la violenza sulle donne promossa dalle Democratiche dell’Emilia Romagna dal titolo “Norme per la creazione della rete regionale contro la violenza di genere e per la promozione della cultura dell’inviolabilità, del rispetto e della libertà delle donne”. “E’ un traguardo a lungo perseguito – conferma con soddisfazione la coordinatrice delle Democratiche modenesi Caterina Liotti che, nei mesi passati, molto si è spesa per varare la proposta di legge e raccogliere le firme necessarie – Domani, infatti, l’Assemblea regionale discute una legge a cui abbiamo dato un forte contributo, grazie anche alle 12mila firme raccolte sul tema specifico della violenza. Avremo finalmente azioni culturali ed educative contro tutte le discriminazioni di genere. Sarà realizzato pure un Osservatorio sulla violenza, strumento fondamentale per conoscere la reale diffusione del fenomeno in modo da cominciare davvero ad arginarlo”. Questi, infatti, gli ambiti di intervento individuati nel testo di legge: il sistema di rappresentanza, la cittadinanza di genere e il rispetto delle differenze, la salute e il benessere femminile, la prevenzione alla violenza di genere, il lavoro e l’occupazione femminile, l’imprenditoria femminile, la conciliazione e la condivisione delle responsabilità sociali e di cura, la rappresentazione femminile nella comunicazione e gli strumenti del sistema paritario. L’estate scorsa, in occasione della consegna materiale delle firme raccolte, le donne del Pd, insieme alle donne delle organizzazioni che hanno contribuito alla raccolta delle firme, si erano date appuntamento davanti alla sede della Regione vestite di bianco e di rosso, i colori che, in tutto il mondo, rappresentano ormai le ragioni della denuncia e della protesta del mondo femminile. “Domani mattina replichiamo – conclude Caterina Liotti – Io come coordinatrice, ma anche molte delle donne dell’Esecutivo della Conferenza provinciale delle democratiche modenesi, saremo di nuovo a Bologna. L’appuntamento è in viale Aldo Moro, davanti alla sede della Regione, dalle 10.30 e l’invito a tutte è quello di presentarsi, ancora una volta, vestite di bianco e di rosso, il segnale anche visivo che stiamo finalmente conseguendo quel risultato che abbiamo contribuito con forza a costruire”.

Ora in onda:
________________












Ultime notizie