sabato, 20 Aprile 2024
10.3 C
Comune di Sassuolo
HomeSassuolo: piano di spazzamento straordinario




Sassuolo: piano di spazzamento straordinario

hera-sassuoloL’Amministrazione comunale ha richiesto ad Hera Spa alcuni interventi straordinari ad integrazione delle attività di spazzamento meccanico e manuale, che prevedono l’organizzazione e l’esecuzione di diverse prestazioni . In particolare l’attività straordinaria si articolerà in tre fasi :
– nei mesi di luglio e agosto 2014 inizierà la prima fase in intervento, che si protrarrà per almeno 5 settimane e riguarderà il diserbo (non chimico) dei marciapiedi e bordi strada (cunetta);
– la seconda fase avrà luogo nel mese di settembre 2014 con l’esecuzione di alcuni turni di spazzamento notturno in zone di particolari criticità (parcheggi, circonvallazioni, aree limitrofe ad istituti scolastici);
– al termine delle prime due fasi del progetto, dedicate principalmente ad interventi operativi, si procederà al terzo punto del programma, dedicato ad un’analisi complessiva degli interventi operativi da preventivare per il 2015 partendo anche da una verifica delle segnalazioni provenienti dai cittadini.

“Stiamo iniziando a riportare alla normalità la situazione manutentiva cittadina– afferma il Sindaco di Sassuolo Claudio Pistoni – una normalità che è venuta a mancare a causa di diciotto mesi di esercizio provvisorio e del blocco causato dal concordato di Sgp.
Abbiamo iniziato con le spollonature e chiedendo ad Hera questo servizio di manutenzione straordinaria per iniziare, passo dopo passo, a restituire decoro agli spazi pubblici della città. Occorrono interventi straordinari come questo, all’inizio, per far si che pian piano gli interventi ordinari possano essere efficaci e puntuali. Per fare questo abbiamo iniziato da strade, scuole e marciapiedi, poi proseguiremo con i parchi, le asfaltature, i cimiteri nell’ottica di una riorganizzazione dei servizi manutentivi cittadini che godano di una progettualità futura in grado di prevenire anziché rincorrere”.

In particolare, per quanto riguarda il primo blocco d’interventi aventi per oggetto la pulizia dei marciapiedi e dei bordi strada dalle erbe infestanti, l’esecuzione del servizio avverrà a partire dalla prossima settimana, da lunedì 21luglio, seguendo il programma temporale dello spazzamento meccanico ed avendo cura di intervenire nelle situazioni di maggiore criticità per singola zona.
L’intervento predisposto a potenziamento del servizio strutturato, sarà eseguito da due operatori manuali dotati di apposita attrezzatura (decespugliatore, vanghetto, raspetto, soffiante, etc.) seguiti da un operatore con spazzatrice meccanica/aspirante per la raccolta dell’erba tagliata.
Entro la fine di Agosto, in base anche ai risultati conseguiti nella prima fase di pulizia, verranno programmati gli spazzamenti notturni.

I quartieri interessati dall’operazione di diserbo prevista in luglio ed agosto saranno i seguenti:

1 settimana : Braida e Quattoponti;
2 settimana : Parco, Rometta Alta, Pista e Quattroponti
3 settimana : Rometta Alta, Pontenuovo e Circonvallazioni
4 settimana : Centro, Largo Verona, Rometta Alta, Ancora e Pista
5 settimana: Parco, Pista, Rometta Bassa

A queste attività si aggiungerà entro fine 2014 l’ ammodernamento e la sostituzione dei cassonetti adibiti alle raccolte indifferenziata e differenziata posizionati attualmente nelle vicinanze del centro di Sassuolo.

“E’ un piano ampio e che comprende non solo la manutenzione – aggiunge l’Assessore alla Politiche del Territorio e dell’Ambiente del Comune di Sassuolo Sonia Pistoni – ma che si amplia ad una collaborazione, puntuale ed efficace con tutta la cittadinanza. Partendo dall’erba alta sui marciapiedi e proseguendo con la sostituzione e l’ammodernamento dei cassonetti, vogliamo non solo restituire decoro a Sassuolo ma anche sicurezza, perché solamente una città più vivibile e rispettosa dell’ambiente è in grado di offrire quella percezione di sicurezza che degrado ed abbandono, al contrario, disincentivano. Per fare questo, però, c’è la necessità della collaborazione da parte di tutti, di un senso di responsabilità figlio della consapevolezza che la “cosa pubblica” non è affare d’altri ma interesse comune”

Ora in onda:
________________












Ultime notizie