sabato, 24 Febbraio 2024
11.4 C
Comune di Sassuolo
HomeFurti in villa: due arresti dei carabinieri reggiani




Furti in villa: due arresti dei carabinieri reggiani

furti-villaSorpresi alle prime luci del giorno mentre con passamontagna al seguito cercavano, dopo aver forzato la recinzione, di accedere in una villa del comune di Rolo, nella bassa reggiana: i tre malviventi intercettati dai Carabinieri delle Stazioni di Fabbrico e Campagnola Emilia si sono dati alla fuga. Due di loro sono stati bloccati dopo un breve inseguimento, il terzo si è dileguato ma la sua identificazione potrebbe essere questione di ore. Ai due, finiti in manette, i Carabinieri hanno sequestrato la classica attrezzatura per tali colpi come strumenti da scasso, guanti e passamontagna. Piu’ inquietante invece il possesso di un coltello a serramanico anch’esso sequestrato.

Poco prima a Canossa, in Val d’Enza, tre malviventi travisati irrompevano in una residenza estiva di un imprenditore reggiano sorprendendo la colf, un rumena 28ene unica presente in casa, asportando due cellulari e dei monili in oro. Immediata la conseguente cacia all’uomo dei Carabinieri di San Polo d’Enza e del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Reggio Emilia che stanno conducendo le indagini. I due gravi episodi delittuosi si sono verificati verso le 8,00 di ieri. Il forcing preventivo, che in provincia i Carabinieri stanno compiendo in aderenza alle disposizione del Colonnello Paolo ZITO comandante Provinciale dei Carabinieri reggiani, i militari delle Stazioni di Fabbrico e Campagnola Emilia ha permesso all’Arma di sorprendere due uomini che accedevano, dopo aver scavalcato e danneggiato la recinzione, in un’abitazione privata di Rolo. Allertati dal “palo” che si trovava all’esterno i tre si davano alla fuga venendo inseguiti dai Carabinieri che li raggiungevano ed arrestavano. L’identificazione del terzo complice  è questione di ore.

Si tratta di due calabresi della provincia di Reggio Calabria, un 44enne abitante a Bibbiano (RE) ed un 40enne abitante a Novi di Modena. Ai due, che questa mattina compariranno davanti al Tribunale di reggio Emila per rispondere del reato di concorso in tentato furto aggravato in abitazione, i Carabinieri hanno sequestrato tronchesi, guanti, passamontagna e un coltello.  Potrebbero essere invece tre stranieri capeggiati da una donna i responsabili del colpo nella villa estiva di Canossa dove ieri poco prima delle 8,00 i tre hanno fatto irruzione sorprendendo ed aggredendo la colf che veniva legata ed imbavagliata, I tre hanno quindi rubato due e cellulari e monili in oro.

Ora in onda:
________________












Ultime notizie