Modena a Tokyo con Ghirlandina, Balsamico e Lambrusco

ExpoTurismo-TokyoTanti giapponesi conoscono, amano e riescono a pronunciare le parole Ferrari, Pavarotti, Balsamico, Unesco. Oggi, diversi cittadini del Sol Levante possono associare quei nomi a quello di una realtà geografica precisa: Modena e il suo territorio. Questo, anche grazie alla presenza di uno stand modenese allo Jata Tourism Expo Japan di Tokyo, uno dei più importanti appuntamenti di promozione turistica del paese asiatico. Dei 160 mila visitatori che hanno frequentato la fiera nei due giorni di apertura al pubblico, in molti hanno incontrato l’immagine del Duomo e della Ghirlandina tra botticelle di aceto balsamico tradizionale e assaggi di Parmigiano Reggiano, bottiglie di Lambrusco. Erano questi, infatti, alcuni degli aspetti dello stand dedicato al territorio modenese che fino a lunedì 29 settembre è rimasto allestito all’International Exposition Center affacciato sul mare della baia di Tokyo. Oltre a immagini e degustazioni era stata predisposta una brochure su Modena, distribuita anche nello stand dell’Enit (Ente nazionale per il turismo italiano), e venivano proiettati a ciclo continuo due filmati sottotitolati in giapponese: uno, “Modena in cifre”, enumera vari aspetti culturali e sociali della città; nell’altro lo chef Massimo Bottura presenta le eccellenze dell’enogastronomia del territorio.

Lo stand modenese è una delle iniziative annunciate in occasione della visita a Modena della delegazione di Hiroshima, composta da rappresentanti delle istituzioni e del mondo economico. Un incontro, favorito dai rapporti tra Pallavolo Modena, Cagliari international e la multinazionale Jtb Shikoku Chugoku, che ha permesso di avviare anche progetti di scambi culturali (compresi stage per studenti) e di reciproca conoscenza a partire dalle eccellenze enogastronomiche del territorio, anche con la prospettiva di incrementare il turismo giapponese verso la città e la provincia di Modena. Nell’iniziativa il Comune è impegnato con la Camera di commercio e altri soggetti del territorio tra i quali Modenatur e Piacere Modena che ha messo a disposizione i prodotti tipici per lo stand allestito a Tokio.