La domenica della Festa del Racconto: domani a Carpi e Novi di Modena grandi nomi e la proclamazione del vincitore del Premio Loria

Raffaele-MorelliDomenica 5 ottobre – l’ultima giornata della Festa del Racconto – sarà inaugurata, alle ore 10.30 presso i Giardini della Pretura (in caso di pioggia Tenda di Piazzale Re Astolfo) di Carpi con La pazienza come cura verso se stessi e gli altri, incontro con Gabriella Caramore. La raffinata teologa, nota per la conduzione del programma radiofonico ‘Uomini e profeti’, intratterrà il pubblico sul tema della pazienza, dote che in questi tempi così frenetici da qualità della durata può trasformarsi in qualità morale della cura verso l’altro, verso le cose, verso se stessi.

A seguire, alle ore 11.00 in piazza Martiri nell’ambito di Libri in piazza con gli scrittori, Omar di Monopoli, autore del fortunato romanzo “Uomini e cani” (a breve sul grande schermo con protagonista l’attore Sergio Rubini), racconterà l’altra faccia della Puglia, quella dove si consumano storie antiche di vendetta e criminalità.

La Festa del Racconto non dimentica neppure i più piccoli. Disegnare una mappa. Alle radici del libro per l’infanzia e per ragazzi, è il titolo dei quattro tra appuntamenti e laboratori organizzati dalla Libreria Radice Labirinto. Il primo incontro, Una bussola in tasca, ovvero seguire i sentieri di un libro, si svolgerà alle ore 11.00 presso piazza Garibaldi (in caso di pioggia Auditorium Biblioteca Loria) quando Nadia Terranova e Alessia Napolitano, rispettivamente scrittrice e libraia, tracceranno una mappa per orientarsi nel mare della buona letteratura per ragazzi percorrendo le strade che autori e illustratori hanno disegnato nel tempo. Contemporaneamente, sempre in piazza Garibaldi, Carlotta Casacci condurrà un laboratorio creativo, intitolato Sfoglia una pagina e dedicato ai bambini dai 4 anni, durante il quale si ispirerà al racconto del filosofo Ermanno Bencivenga intitolato “Non c’era scritto niente a pagina 32”. Alle ore 16.00, la scrittrice per ragazzi Teresa Porcella proporrà, nell’ambito dell’incontro Sguardie e Ladri, ovvero regali e furti di un editore nel libro per ragazzi, un percorso tra editori, illustratori e traduttori con esempi pratici da segnare in agenda per osservare con attenzione nei libri piccoli dettagli indicatori di qualità; mentre a Carlotta Casacci spetterà l’organizzazione del laboratorio creativo Pagina dopo pagina, ispirato all’albo “Un foglio più un figlio” di Giuseppe Mazza e Anna Cairanti (Topipittori).

Alle ore 11.30 presso il Cortile della Biblioteca Loria (in caso di pioggia Tenda in Piazzale Re Astolfo) verrà poi il momento dell’incontro con la scrittrice Melania Mazzucco, la quale parlerà del suo Sei come sei (Einaudi, 2013), nel quale scandaglia il rapporto tra un padre e una figlia al di là delle convenzioni. Ultimo appuntamento della mattinata sarà, infine, quello che alle ore 12.00 si terrà presso la Libreria La Rocca in corso Alberto Pio, quando Roberto Baldazzini avrà modo di parlare della sua graphic novel “L’inverno di Diego. Le quattro stagioni della Resistenza” in collaborazione con ANPI di Carpi.

Sentimenti felici, l’incontro con lo psicologo e psichiatra Raffaele Morelli., originariamente previsto per le ore 15.00 presso la Tenda di piazzale Re Astolfo sarà invece posticipato alle ore 18.00 nel medesimo luogo. Per l’occasione Morelli indagherà quel luogo segreto che esiste dentro ognuno e che ospita un altro sapere, proveniente dall’anima, fonte della salute, dell’armonia e del benessere. Alle ore 16.00 i Giardini della Pretura (in caso di pioggia nella Tenda di Piazzale Re Astolfo) ospiteranno invece la grande attrice Iaia Forte che interpreterà alcuni brani della scrittrice Alice Munro (Premio Nobel 2013 per la letteratura) con un reading ideato appositamente per la Festa del Racconto; alle ore 17.30 il giallo la farà da padrone grazie ad Atmosfere Noir, l’evento in programma in Piazza Garibaldi (in caso di pioggia nella Tenda di Piazzale Re Astolfo) durante il quale Massimo Carlotto racconterà le modalità del suo lavoro decennale di indagini e scoperte.

Alle ore 18.00 in piazza Martiri, si terrà l’incontro con Donatella Di Pietrantonio, finalista al Premio Strega 2014, che si racconterà al pubblico attraverso i suoi libri “Mia madre è un fiume” e “Bella mia”.

Grande attesa, poi, per i finalisti del Premio Loria 2014 – Monica Pareschi, Fabio Geda, Ermanno Rea, Walter Siti e Giorgio Fontana – tra i quali verrà proclamato il vincitore nel corso di una cerimonia che si svolgerà alle ore 18.30 nel Cortile della Biblioteca Loria ((in caso di pioggia nella Tenda di Piazzale Re Astolfo).

Alle 19.00 il pubblico di piazza Martiri potrà ascoltare le letture tratte da “Trilobiti” di Breece D’J Pancake a cura dei Lettori volontari “Donare voci” e la musica di Three Lakes and the Flatland Eagles. Il cinema sarà invece il protagonista dell’evento in programma alle ore 21.00 presso l’Auditorium Biblioteca Loria quando lo scrittore e documentarista Gianni Celati intratterrà la platea accompagnandola lungo un viaggio quarantennale alla scoperta di immagini, suggestioni e paesaggi.

Sarà invece all’insegna delle parole e della musica l’ultimo degli appuntamenti della Festa, a Novi di Modena, presso la Sala Arci Taverna, con l’intervista di Ezio Guaitamacchi ai Perturbazione, vincitori del Premio della Critica all’ultima edizione del Festival di Sanremo.