Le dieci borse di studio intitolate a Don Dorino Conte. Consegnate questa mattina al Don Magnani

Don-Dorino-foto-2Aula Magna del polo scolastico sassolese gremita per la sedicesima edizione della consegna delle borse di studio ‘Don Dorino Conte’ riservate agli studenti più meritevoli dell’Istituto Ipsia ‘Don Magnani’. Ogni anno, l’Associazione Don Dorino Conte vuole così ricordare il sacerdote che all’inizio degli anni ’50 diede vita all’Acal, la prima scuola professionale di quello che poi sarebbe diventato il distretto ceramico sassolese.

Alla cerimonia hanno presenziato i sindaci di Sassuolo, Fiorano, Montefiorino e Casalgrande; gli assessori di Formigine e Castellarano; l’assessore provinciale Egidio Pagani; Federico Salvatore, comandante della Guardia di Finanza di Sassuolo oltre ai parroci Giovanni rossi, Ulderico Palazzi e Achille Lumetti. Presenti Francesco Bergami, Franco Vantaggi e Andrea Serri di Confindustria Ceramica, associazione che ha contribuito alla riuscita della manifestazione. Fra i tanti imprenditori anche Franco Stefani, fondatore della System di Fiorano. Ivanno Frascari, presidente dell’Associazione, ha ricordato la figura di Don Dorino Conte e la valenza della scuola nel tessuto imprenditoriale del territorio. Sono stati premiati gli studenti Niasse Asse di Castellarano; Edoardo Leoni, Mario D’Altiero e Aliay Amarildo di Sassuolo; Faouzi Zakaritya, Elarchani Youssef e Loris Ninno di Casalgrande; Giuseppe Sette di Fiorano; Davide Franchini di Maranello e Narco Donadelli di Montefiorino.