San Martino in Rio: filmato mentre ‘gratta’ i tagliandi della lotteria istantanea, rubati

carabinieri_100Entrava in tabaccheria e, con pretestuose richieste, distraeva il commerciante; attendendo il momento propizio infilava la mani dietro il bancone impossessandosi dei biglietti gratta e vinci della lotteria istantanea. Il tutto lontano dagli occhi del tabaccaio che impegnava con richieste pretestuose, quali la fotocopia di documenti, ma non dall’occhio della telecamere del sistema di videosorveglianza della tabaccheria che l’ha immortalato durante tutte la fasi di furti. Il terzo colpo gli è stato fatale: oltre a essere andato a monte per la presenza di altri clienti ha visto il ladro all’uscita essere fermato dai Carabinieri di San Martino in Rio che forti delle prove hanno condotto in caserma l’uomo finito nei guai. Con l’accusa di furto aggravato infatti i Carabinieri della Stazione di San Martino in Rio hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale reggiano un operaio 45enne residente a Reggio Emilia responsabile in più occasioni del furto di numerosi gratta e vinci per un valore complessivo di 1.800 euro. La scusa era sempre la stessa: chiedeva al tabaccaio la fotocopia di documenti costringendo l’esercente ad allontanarsi, seppur per un breve periodo di tempo, dal bancone per adempiere alla richiesta. A questo punto il 45enne infilava le mani dietro il bancone impossessandosi dei tagliandi della lotteria istantanea. Un primo colpo da 600 euro ed un secondo da 1.200 euro. Ammanchi misteriosi ce tuttavia il titolare della tabaccheria la compreso visionando le telecamere. L’esercente ha quindi chiamato i carabinieri di San Martino in Rio che hanno avviato le indagini.

I militari acquisito il filmato verificavano in effetti la condotta delittuosa del cliente che mentre s’intratteneva all’interno della tabaccheria coglieva il momento a lui favorevole per infilare le mani dietro al banco, lasciato momentaneamente incustodito, e grattare i tagliandi. Un volto non noto visto che non risultava essere ricondotto a persona del paese così d’intesa con il commerciante i Carabinieri hanno optato per attendere il ritorno del cliente che non si è fatto attendere. Solita richiesta ma l’ingresso improvviso di altro cliente l’ha lasciato a mani vuote. Gli imprevisti per l’uomo sono poi continuati allorquando all’uscita è stato fermato dai Carabinieri di San Martino in Rio che forti delle riprese video lo conducevano in caserma identificandolo nell’odierno indagato. Alla luce degli elementi raccolti i carabinieri di San Martino in Rio denunciavano l’uomo con l’accusa di furto aggravato.