L’attività di vendita di piante e fiori al Cimitero di Fiorano è stata affidata ad una cooperativa sociale di tipo B

Sarà la cooperativa sociale Solgarden di Sassuolo a gestire l’esercizio di attività di vendita di piante e fiori presso il cimitero di Fiorano Modenese, dopo l’affidamento dell’area del demanio stradale sulla quale svolgere il servizio.

L’Amministrazione Comunale, volendo da un lato consentire la riapertura di un servizio importante per i visitatori del cimitero e dall’altro “mettere in atto politiche di sostegno e sviluppo per le categorie sociali cosiddette ‘fragili’, predisponendo tutti gli interventi che ne consentano il reinserimento, la tutela e l’affermazione personale”, ha scelto di riservare la subconcessione dell’area ad una cooperativa sociale di tipo B che possa, in tale spazio, offrire in vendita ai visitatori fiori e piante di propria produzione.

Ha perciò aperto un bando privilegiando, nella selezione, le cooperative sociali che svolgono da più tempo tale attività nel territorio locale, inteso come Unione dei Comuni del distretto ceramico, valorizzando la partecipazione attiva a piani di zona distrettuali per la programmazione sociale territoriale e la capacità di gestione di più categorie di disagio; tenendo conto dell’esperienza nel compimento di azioni indirizzate alla sensibilizzazione degli studenti attraverso percorsi collaborativi con gli istituti scolastici.

L’amministrazione comunale ha chiesto nel bando che siano inserite almeno due persone svantaggiate, tra quelle iscritte negli appositi elenchi redatti dai Servizi Sociali di Fiorano Modenese, delle quali una appartenente a famiglia con reddito zero, valorizzando eventuali ulteriori inserimenti e prevedendo un canone concessorio calcolato applicando la Cosap.