Mercoledì 8 settembre, AIMA Reggio Emilia propone a Boretto la proiezione del film “Iris, un amore vero” e dibattito con gli esperti

In occasione delle celebrazioni del Mese Mondiale Alzheimer, l’Associazione Italiana Malati Alzheimer di Reggio Emilia ha realizzato una rassegna cinematografica itinerante sul territorio della provincia, per consentire alla cittadinanza di avvicinarsi a questa malattia con uno sguardo diverso. Mercoledì 8 ottobre, alle 21, presso il Cinema del Teatro del Fiume di Boretto (via Roma, 31) andrà in scena “Iris, un amore vero”, storia d’amore tra la celebre scrittrice Iris Murdoch, colpita in età matura dal morbo di Alzheimer, e il marito John Bayley che riscopre un nuovo modo per continuare a comunicare con lei.

A seguire, è previsto un dibattito con Amalia Carpi, volontaria AIMA, Enza Malaguti, Responsabile Ufficio di Piano Unione dei Comuni Bassa Reggiana, e Maurizio Alberti, Responsabile Medico Centro Disturbi Cognitivi di Guastalla. Sarà così possibile confrontarsi e porre domande agli esperti.

AIMA Reggio Emilia, si è costituita nel 1997 come punto di riferimento e supporto ai bisogni delle persone affette da demenza e delle loro famiglie; vi aderiscono familiari, operatori e professionisti del settore demenze. La sensibilizzazione, l’informazione, la promozione dei servizi, della ricerca e degli studi politici e sociali sul “Pianeta Alzheimer” sono e rimarranno i temi principali dell’impegno di AIMA.

La rassegna cinematografica Mese Mondiale Alzheimer è promossa da AIMA in collaborazione con Comune di Reggio Emilia e Programma Aziendale Demenze dell’AUSL di Reggio Emilia, il sostegno di Zonta Club Reggio Emilia e il patrocinio del Servizio Sanitario Regionale dell’Emilia Romagna, di Reggio Emilia Terza Età e dei Comuni di Cavriago, Boretto e Correggio. Un ringraziamento particolare va all’Ufficio Cinema del Comune di reggio Emilia, il Circolo Cinematografico Cinecomio di Correggio e il Cineclub Zambelli di Boretto.