mercoledì, 28 Settembre 2022
16.2 C
Comune di Sassuolo
HomeIl Sindaco di Fiorano, Tosi: “Impegno per la sicurezza: quello che stiamo...




Il Sindaco di Fiorano, Tosi: “Impegno per la sicurezza: quello che stiamo facendo”

Francesco-TosiIl sindaco di Fiorano Modenese Francesco Tosi, in riferimento ai furti che si registrano in questi mesi, conferma l’impegno dell’amministrazione comunale sia nella prevenzione che nel controllo del territorio. “Questa mattina ho incontrato il Prefetto Michele Di Bari e l’ho informato sulla situazione nel comune di Fiorano Modenese, in termini di sicurezza non diversa da quella degli altri comuni del distretto e della provincia”.
“Gli ho illustrato i provvedimenti che abbiamo messo in campo, l’impegno a coordinarci con le forze dell’ordine, che ha già dato positivi risultati, perché soltanto ottimizzando gli sforzi e le competenze, possiamo ottenere risultati nella lotta alla criminalità organizzata, che tenta di infiltrarsi nel nostro tessuto economico e alla microcriminalità, quella dei furti nelle case, che procura danni psicologici e affettivi, oltre a quelli economici. Stiamo intervenendo con pattugliamenti serali e notturni congiunti che impegnano i Carabinieri, affiancati dai nostri agenti di Polizia Municipale; prosegue l’attività dei nostri agenti di prossimità nelle varie zone”.
“Abbiamo incrementato e incrementeremo ulteriormente i sistemi di videosorveglianza nei luooghi pubblici grazie alla rete di fibra ottica, la cui posa si concluderà entro due mesi, che collegherà tutti gli edifici comunali e le scuole, rendendo meno dispendioso e più facile applicare moderni sistemi di telecontrollo”.
“Abbiamo dotato la Polizia Municipale dello scout speed, in grado di individuare veicoli che circolano senza titolo perché compresi nelle black list, oppure perché oggetto di furto o perché sottoposti a sequestro o fermo”.
“In accordo con il Comune di Maranello siamo ormai pronti per rendere operativo il progetto dei ‘Varchi’, una attrezzatura d’avanguardia in grado di evidenziare i veicoli, in entrata e uscita dal territorio dei due comuni, che siano compresi nelle liste ufficiali di auto rubate, non in regola, appartenenti a persone controllate ecc. Tali dati saranno a disposizione in tempo reale delle forze dell’ordine: Carabinieri e Polizia di Stato. L’amministrazione comunale ci lavora da due anni e già l’anno scorso era stata fatta richiesta al Ministero degli Interni di potere accedere alla sua banda dati, la più aggiornata, ma la risposta non è ancora arrivata”.
“Noi attiveremo comunque il sistema, avvalendoci di altre banche dati come quella di Ancitel e speriamo di essere messi nella condiziona di poterlo utilizzare per tutte le potenzialità che può esprimere, anche perché assistiamo sempre più a una criminalità che giunge nel Modenese da altre province e regioni”.

Ora in onda:
________________












Ultime notizie