domenica, 25 Settembre 2022
16.5 C
Comune di Sassuolo
HomeNoi Per Formigine: Considerazioni dopo il voto di domenica




Noi Per Formigine: Considerazioni dopo il voto di domenica

elezioni-regionali-4Partendo dalla considerazione del segretario PD e Presidente del Consiglio Matteo Renzi, che afferma “Calo affluenza? Un fatto secondario”, Noi Per Formigine, nell’analizzare il voto regionale di domenica scorsa nel Comune di Formigine, si chiede se, dopo la “sbornia” del 25 Maggio 2014, il Partito Democratico non debba rivalutare, in ottica di coalizione, il rapporto con gli alleati che permisero al Sindaco Maria Costi di raggiungere il 60,65 %.

Risultato eclatante frutto del 52,21 del PD, del 3,415 di SEL/Comunisti Italiani, del 2,60 della lista civica Formigine Viva e del nostro 2,557. Riparametrando il voto delle regionali su Formigine oggi, dopo soli cinque mesi, la maggioranza di centrosinistra che comprendeva PD (43,472 %), Centro Democratico (1,20 %) e SEL (2,30 %) otterrebbe un 46,9 % che vorrebbe dire ballottaggio.

Equiparare le elezioni comunali con quelle regionali non è solo un’operazione matematica ma anche la conferma (come d’altronde ha certificato il Premier Renzi con la citazione sopra riportata) del fondamentale apporto al successo della coalizione di centrosinistra di quelle forze che oggi chiedono di attuare concretamente e rapidamente il programma elettorale condiviso.

Spetterà pertanto al Partito Democratico formiginese, alla luce di quanto emerso dalla consultazione elettorale, decidere come evolvere il rapporto con gli alleati e dar voce alle loro sollecitazioni.

(Noi Per Formigine)

Ora in onda:
________________












Ultime notizie