sabato, 1 Ottobre 2022
20.7 C
Comune di Sassuolo
Home“Prima Guerra Mondiale, Guerre regionali e le difficoltà della Pace”: sabato a...




“Prima Guerra Mondiale, Guerre regionali e le difficoltà della Pace”: sabato a Spilamberto

Sabato 29 novembre alle 16 allo Spazio Eventi L. Famigli il Circolo Arci di Spilamberto, con il patrocinio del Comune di Spilamberto, organizza l’incontro “Prima Guerra Mondiale, Guerre regionali e le difficoltà della Pace- La Grande Guerra e la memoria dell’Europa: cicatrici, tensioni e linee di faglia”. Ne parleranno Giulia Ricci, Istituto Storico di Modena; Ivano Venturelli, “Tavola della Pace” di Marano e Daniel Degli esposti, storico.

Cent’anni dopo l’inizio della tragedia, la memoria della Prima Guerra Mondiale deve essere recuperata attraverso gli strumenti della critica storica: le riflessioni degli studiosi contrastano gli effetti deleteri della retorica e forniscono ai cittadini strumenti preziosi per interrogare il passato muovendo dalle sensibilità e dalle domande del presente.

 

I relatori
Giulia Ricci (Formigine 1954) si è laureata in filosofia presso l’Università degli STUDI di Bologna e specializzata in Antropologia presso l’Università di Modena e Reggio Emilia.

È docente di ruolo dal 1983 e ha prestato servizio nelle scuole pubbliche primarie e SECONDARIE di primo e secondo grado di Modena e provincia.

Ha perfezionato le metodologie didattiche nel 1996 con un corso post-universitario sulle Nuove tecnologie dell’insegnamento e dell’apprendimento scolastico presso l’Università degli Studi di Bologna e approfondito l’elaborazione del curricolo storico partecipando dal 1999 al gruppo di sperimentazione sotto la direzione scientifica del prof. Antonio Brusa (docente di Didattica della Storia presso l’Università di Bari e Pavia).

Già docente comandata presso il Landis ((Laboratorio Nazionale per la Didattica della Storia) a Bologna negli anni dal 2005 al 2007, collabora con enti pubblici per consulenze didattiche e progettazioni di percorsi e materiali per la scuola.

(fonte: http://associazioni.monet.modena.it/iststor/page4.php?id=554)

 

Daniel Degli Esposti (Bazzano, 1988) si è laureato in Storia Contemporanea presso l’Università degli Studi di Bologna e specializzato in Scienze storiche presso il medesimo ateneo. Nel 2014 ha frequentato un Master in editoria e comunicazione.

Si occupa di ricerca storica e partecipa a progetti promossi diverse associazioni culturali del territorio modenese e collabora con le scuole nella realizzazione di percorsi tematici sul Novecento e sulla Resistenza. Nel 2012 ha pubblicato “Lacrime di pietra. Cippi, lapidi ed epigrafi della Resistenza nell’Unione terre di castelli”, un saggio storico sulla memoria della Resistenza attraverso i monumenti dei Paesi, mentre nel 2013 ha dato alle stampe l’opera “Guerra o pace? Chiese cristiane e guerra: una relazione tortuosa”.

 

Tavola della Pace è un’organizzazione non-profit che diffonde fra la gente il ripudio della guerra e promuove la necessità di fermare le violenze che lacerano il mondo contemporaneo. https://www.facebook.com/TavoladellaPace/timeline

Ivano Venturelli coordina il gruppo maranese dell’associazione.

Per informazioni: Angelo Fregni angelo.fregni@gmail.com; Giovanni Serafini- gio.serafini@yahoo.it

 

Ora in onda:
________________












Ultime notizie