domenica, 27 Novembre 2022
5.9 C
Comune di Sassuolo
HomeCardone (PSI) circa la politica sanitaria sassolese




Cardone (PSI) circa la politica sanitaria sassolese

medici-donnaLe donne Sassolesi si stanno giustamente interrogando sul trasferimento del servizio screening per la prevenzione dei tumori femminili. Il servizio era operativo a Sassuolo e senza una chiara motivazione è stato trasferito a Maranello.

Rappresentanti politici in Consiglio Comunale hanno interrogato l’Amministrazione, ma per ben due volte l’Azienda Sanitaria non ha fornito documentazione e motivazione del trasferimento e quindi ancora una volta il tutto è rinviato, molto probabilmente a dopo la pausa estiva.

Ingiustificabile l’atteggiamento dell’ASL, ma ancora più preoccupante l’inerzia dell’Amministrazione.

Una volta i vertici dell’ASL venivano in Consiglio Comunale quando chiamati.

Sono anni che i vertici non vengono a presentare i dati di bilancio e la strategia per un sistema sanitario locale efficiente.

Nessuno si sta interessando sui ritardi della “Casa della Salute“.

Nessuno parla di come affrontiamo il nuovo PAL.

Ripetutamente si registrano scelte aziendali non compatibili con la programmazione sanitaria.

Sassuolo ha perso un servizio di Ortopedia traumatologica, ampiamente dimostrato,  con grave nocumento ai pazienti che devono girare per gli ospedali della provincia.

Sassuolo, ha perso il servizio di Senologia.

Si stanno incentivando però , ovviamente in contropartita, servizi che generano ricavi a scapito della missione di un ospedale di base e con servizi di base.

Interessante l’attività di chirurgia a pagamento (chiamata pagatore/ cliente)  lievitata da 154 interventi del 2008 ai 382 del 2013.

Interessante anche l’attività ambulatoriale a pagamento ed il tariffario agevolato attraverso convenzione con la Coop Estense.

Non sarebbe male che i Consiglieri Comunali fossero informati sui dati di bilancio per le valutazioni del caso.

Abbiamo dato un occhiata al bilancio 2013 dell’Ospedale, non abbiamo ancora quello del 2014.

–          58.523 giornate di ricovero ordinario con una media di 4,5 giorni di degenza

–          16.413 giornate di ricovero in D.H. con una media di 4,05 giorni ( ? )

–          441 pazienti deceduti in costanza di ricovero ( questo dato è utile per valutare il regolamento di polizia mortuaria, l’aspetto burocratico ecc. )

–          Accessi in Pronto Soccorso 37.793

–          Ricavo per paziente dimesso ( DRG) 2.347

Un dato ci preoccupa: per stare al trasferito servizio di senologia, le mammografie nel 2013 sono state 2.816 in diminuzione del 33 % rispetto alle 4.216 del 2012 . Molto probabilmente il servizio era già in liquidazione nel 2013.

Se poi aggiungiamo i disastri della politica assistenziale ed in particolare il “ nulla“ dell’associazione dei Comuni,  il disastro è totale.

(Mario Cardone, Partito Socialista Sassuolo)

 

Ora in onda:
________________












Ultime notizie