mercoledì, 17 Aprile 2024
7.2 C
Comune di Sassuolo
HomeProsegue #Scandiano(R)esiste 2016




Prosegue #Scandiano(R)esiste 2016

TheresienstadtProsegue di appuntamento in appuntamento la rassegna organizzata dal Comune di Scandiano dal titolo #Scandiano(R)esiste 2016. Fatti Luoghi Persone seguendo un fil rouge che si dipana sul territorio per creare una riflessione a 360° su cosa è stata e cosa ha significato la resistenza e come oggi la vivono e interpretano le nuove generazioni. Il programma propone celebrazioni ufficiali, proiezione di film, incontri con l’autore, spettacoli teatrali, presentazione di libri, cene “resistenti” e altro ancora.

Giovedì 17 marzo alle ore ore 21 presso la Sala Bruno Casini annessa al Centro Giovani di Scandiano in via Diaz, i protagonisti della serata saranno i testimoni di casa nostra. Gli studenti dell’Istituto Gobetti di Scandiano che hanno partecipato ai Viaggi della Memoria organizzati da Istoreco al campo di concentramento di Theresienstadt a febbraio e marzo 2016 porteranno le loro testimonianze e i loro racconti fatti di immagini, parole e suoni. La serata vedrà anche la partecipazione della Consulta dei ragazzi che presenterà il progetto di raccolta di testimonianze dirette sul territorio che verranno poi rielaborate in un materiale video e la testimonianza del partigiano Livio Piccinini detto “Delinger” che verrà affiancato da Massimo Storchi di Istoreco.

Gli studenti del Gobetti hanno partecipato anche quest’anno al Viaggio della Memoria 2016 aggiungendosi ai circa 1.000 loro coetanei che da tutta la Provincia di Reggio Emilia hanno visitato la città di Praga e Terezín con il Campo di concentramento – Fortezza piccola e il Ghetto – Fortezza grande, due luoghi importanti nel disegno del dominio nazista in Europa.
La Fortezza piccola venne usata per piegare la Resistenza dei cecoslovacchi, mentre la Fortezza grande fu, per decine di migliaia di persone, l’anticamera dell’ulteriore deportazione verso Auschwitz.
La violenza attuata dai nazisti e fascisti contro i civili, anche al di fuori dei campi di concentramento e dei ghetti, è stato il contenuto della visita del villaggio di Lidice. Una violenza continua che era una costante di tutte le occupazioni, con arresti, torture, fucilazioni di non combattenti.
A Praga sono stati visitati i luoghi del più importante attentato della Resistenza europea contro i nazisti, l’uccisione di Reinhard Heydrich, coordinatore della Conferenza di Wannsee e governatore del Protettorato di Boemia e Moravia.
Il novantunenne Livio Piccinini è uno fra i valorosi combattenti della Resistenza. Ha ricevuto un encomio solenne per avere ucciso a Cerredolo dei Coppi il capitano Volker Seifert, comandante delle scuole antiribelli di tutta l’Emilia e autore di efferati crimini sia in Serbia che in Grecia. Fu inoltre insignito della medaglia di bronzo al valore militare per due vittoriosi scontri a fuoco con pattuglie tedesche. Partecipò ad Albinea a una delle più brillanti operazioni condotte in Italia contro i nazisti, l’assalto alla quinta sezione del comando generale tedesco. Tuttavia dopo la Liberazione si chiuse nel silenzio. A settant’anni di distanza, scioglie il riserbo e si confessa in un libro dal titolo “Delinger. Una scelta per la libertà”. Nella sua testimonianza sarà affiancato dallo storico di Istoreco  Massimo Storchi.

Livio Piccini sarà ospite giovedì 7 aprile alle ore 15 dell’ Università del Tempo Libero che lo ospiterà al pomeriggio alle ore 15 per presentare il suo libro alla Palazzina Lodesani in un incontro aperto anche a tutto il pubblico.

 

La programmazione di #Scandiano(R)esiste proseguirà poi giovedì 21 aprile alle ore 20.30 presso il Circolo Le Ciminiere di Cà de caroli con una cena resistente a cui seguirà la presentazione del libro “Partigiani a tavola. Storie di cibo resistente e ricette di libertà” di Lorena Carrara e Elisabetta Salvini alla presenza delle autrici. Domenica 24 aprile alle ore 21.00 si terrà lo spettacolo teatrale itinerante “Libera Scandiano. Le voci della Resistenza”, a cura del Centro Teatrale MaMiMò in collaborazione con Coro La Baita e Banda Città di Scandiano che rifletterà sui fatti scandianesi utilizzando la poliedricità del teatro e della narrazione d’autore. Lunedì 25 aprile si svolgeranno le celebrazioni istituzionali alle quali seguirà poi lo spettacolo “Resistibile (Primo movimento – Hans)” ispirato a L’amico ritrovato di Fred Ulman, a cura di Noveteatro, in collaborazione con Istoreco e Centro Teatrale MaMiMò e la partecipazione degli alunni della Scuola Secondaria M.M. Boiardo. Alle ore 14.30 ci sarà la consueta “Biciclettata resistente” con partenza dal Parco della Resistenza.

Si ringrazia per la collaborazione: A.N.P.I, Banda Città di Scandiano, Circolo Al Ponte, Circolo Nuova Fellegara, Circolo Le Ciminiere, Coro La Baita , Istituto Comprensivo M.M. Boiardo, Istituto Comprensivo L.Spallanzani, Istituzione Servizi educativi e scolastici, Istoreco.

 

Ora in onda:
________________












Ultime notizie