sabato, 20 Aprile 2024
13.5 C
Comune di Sassuolo
HomeFiorano: ritornano gli incentivi per le trasformazioni a gas dei veicoli




Fiorano: ritornano gli incentivi per le trasformazioni a gas dei veicoli

inquinamento_autoRitornano gli incentivi di ICBI (Iniziativa Carburanti a Basso Impatto), che consentono di trasformare l’alimentazione della propria auto o veicolo commerciale in GPL o metano. Dal 22 marzo 2016 sono state riaperte le prenotazioni on line: un’opportunità importante con ricadute positive sull’ambiente e sulla qualità dell’aria e che può essere utile a chi dovesse cambiare veicolo a seguito delle nuove limitazioni approvate con il Piano Regionale dell’Aria 2020.

L’iniziativa è frutto di un accordo di programma tra ministero dell’Ambiente e una convenzione che raggruppa 674 comuni, a cui aderisce anche il Comune di Fiorano Modenese. I fondi sono gestiti dal comune di Parma che funge da capofila.

Sono previste tre tipologie di interventi.

1)     Incentivi alle trasformazioni a GPL e metano dei veicoli Euro 2 e Euro 3 immatricolati dopo il 1996, appartenenti a persone fisiche o giuridiche con sede legale o operativa in uno dei comuni aderenti alla convenzione. Il sistema prevede la prenotazione cronologica dei contributi on-line, l’anticipazione del contributo da parte dell’installatore e il rimborso diretto dell’incentivo all’officina da parte del Comune di Parma, fino ad esaurimento dei fondi disponibili, pari a 1.507.669,05 euro. Allo scopo di permettere un maggior numero di trasformazioni incentivate, il contributo prevede uno sconto di 150 euro da parte dell’installatore sul listino prezzi massimi nazionale e 350 euro di incentivo erogato da ICBI per la trasformazione a GPL oppure 500 euro per il passaggio a metano.

2)     Incentivi denominati BI-FUEL rivolti alle trasformazioni a GPL e metano dei veicoli commerciali inferiori a 3,5 tonnellate di categoria da Euro 2 in poi, immatricolati dopo il primo gennaio 1997. L’importo delle agevolazioni è di 750 euro il passaggio a GPL e di 1.000 euro per il metano. Non è previsto lo sconto da parte dell’installatore. Il contributo verrà assegnato in base all’ordine cronologico di prenotazione.

3)     Incentivi DUAL-FUEL rivolti alle trasformazioni diesel/GPL e diesel/metano con uso combinato dei due carburanti. Questa è una novità rispetto agli anni precedenti che permetterà di sperimentare il nuovo tipo di alimentazione e soprattutto di eseguire prove di emissioni che potranno essere utilizzate per valutare i blocchi della circolazione. Gli incentivi sono rivolti alle aziende o enti pubblici con sede nei comuni aderenti, dotate di mobility manager di area o di azienda, che trasformano uno o più veicoli commerciali di peso inferiore a 3,5 tonnellate in alimentazione dual-fuel. Il sistema di assegnazione dei contributi, pari a 750 euro per il GPL e di 1.000 euro per il metano, avviene attraverso un’apposita procedura nella quale l’azienda si farà carico di compilare schede di monitoraggio dei veicoli trasformati.

Per le trasformazioni dei veicoli commerciali le risorse destinate sono pari a 300.000 euro.

 

 

Ora in onda:
________________












Ultime notizie