sabato, 20 Aprile 2024
13.5 C
Comune di Sassuolo
HomeModena, in Consiglio comunale la delibera sulle risorse ai gruppi




Modena, in Consiglio comunale la delibera sulle risorse ai gruppi

denaro_2Le risorse finanziarie ai gruppi consiliari per l’anno 2016, ma anche la raccolta rifiuti, il restringimento della carreggiata di via Giardini per la realizzazione della ciclabile, il bando San Paolo e la sicurezza in città. Sono questi i principali temi in discussione nella seduta del Consiglio comunale di Modena di giovedì 31 marzo.

I lavori prenderanno il via alle 14.30 con la trattazione di una serie di interrogazioni: “Hera spa, di cui il Comune di Modena è fra i maggiori azionisti, perché non cura meglio la raccolta rifiuti e con essa il decoro della nostra città? Sempre ammesso che l’obiettivo a cui Hera tende non siano altre città, anche italiane, dove la raccolta rifiuti si è trasformata in una ‘Mission impossible’”; “Restringimento della carreggiata di via Pietro Giardini”; “Bando San Paolo”; “Opere di ristrutturazione e riqualificazione del Comparto Torrenova”; “Viabilità su via Divisione Acqui – scuole medie Galileo Ferraris”; “Sicurezza in città: aggiornamenti e azioni concrete”; “Degrado struttura ex albergo Holiday Inn”.

Alle 16.30 è previsto l’appello e la trattazione della delibera sulle “Risorse finanziarie ai gruppi consiliari – Mandato amministrativo 2014-2019, Anno 2016”. Seguirà la trattazione di alcuni ordini del giorno: “Solidarietà a Gianni Tonelli, segretario nazionale del Sindacato Autonomo di Polizia (S.A.P.) in sciopero della fame da oltre 20 giorni come forma di protesta non violenta contro le condizioni di abbandono delle Forze di Polizia”, “Istituzione di un protocollo per i percorsi formativi alternativi alle sanzioni disciplinari scolastiche”, “Solidarietà agli amministratori pubblici e al procuratore Gratteri minacciati dalle mafie”, “Celebrazione del 70° anniversario del primo voto alle donne italiane”, “A sostegno dei Vigili del fuoco del Comando provinciale di Modena” e “Sostegno alla produzione olearia italiana; nelle mense modenesi venga usato solo olio italiano, il migliore al mondo, in modo da favorire l’agricoltura italiana e il consumo consapevole e di qualità”.

Ora in onda:
________________












Ultime notizie