venerdì, 19 Aprile 2024
9.1 C
Comune di Sassuolo
HomeControlli in zona Bolognina: 30enne arrestato per stupefacenti




Controlli in zona Bolognina: 30enne arrestato per stupefacenti

carabinieri_notturna_04I Carabinieri della Stazione Navile, in servizio di perlustrazione congiunto con i militari del 121 Reggimento Contraerea Ravenna, impiegati nell’ambito del servizio di ordine e sicurezza pubblica denominato “Strade sicure”, nella zona Bolognina del quartiere Navile, hanno tratto in arresto, nel primo pomeriggio di ieri, un marocchino senza fissa dimora, pregiudicato per reati contro il patrimonio, per detenzione ai fini spaccio di stupefacenti.

I militari hanno operato sfruttando anche una segnalazione giunta da un cittadino al numero di emergenza 112, poiché, transitando in piazza Liber Paradisus, riferiva di aver notato una persona, di origine maghrebina, nei giardini della piazza, confabulare con altre persone in modo sospetto.

Sulla scorta delle indicazioni fornite dal richiedente, che lasciavano presumere un’attività di spaccio, i militari intervenuti procedevano all’individuazione e al controllo del soggetto, che dichiarava, a specifica richiesta degli operanti, di essere sprovvisto di un documento di identità. La successiva perquisizione personale consentiva di recuperare 10 dosi termosaldate contenente della sostanza bianca di tipo resinosa, che dalla successiva analisi tecnica risultava essere sostanza stupefacente tipo cocaina, per un peso di grammi 4,4, custodita all’interno di un marsupio, unitamente ad una banconota di venti euro, sequestrata in quanto ritenuta provento di precedente azione di spaccio. L’uomo veniva pertanto deferito in stato di arresto e recluso presso la camera di sicurezza della Stazione Carabinieri in attesa del processo con rito direttissimo che si è tenuto nella mattinata odierna dinanzi al Tribunale Monocratico di Bologna, che lo condannava alla pena di mesi 9 di reclusione ed euro 1600,00 di multa, con divieto di dimora nel comune di Bologna e nulla osta per la espulsione dal territorio nazionale italiano. L’uomo veniva altresì deferito in stato di libertà per la violazione dell’art.6 del T.U. n.286/1998, per essere stato sorpreso sprovvisto di un documento di identità ed attestante la regolarità della permanenza nel territorio nazionale italiano.

Ora in onda:
________________












Ultime notizie