Sikh in festa a Novellara: arriva il Vaisakhi


VaisakhiDai primi anni 2000, Novellara ospita il Vaisakhi, il lunghissimo e colorato corteo della comunità sikh che giunge da tutt’Italia per festeggiare l’inizio della primavera e la stagione del raccolto, simbolo dell’identità religiosa dei Sikh. Quest’anno la festa si celebrerà sabato 23 aprile a partire dalle ore 14.00 con ritrovo al tempio “Gurdwara Singh Sabha” di via Bandini n. 7 per poi sostare davanti alla Rocca dei Gonzaga, per la cerimonia ufficiale alla quale parteciperà il Sindaco Elena Carletti e numerose autorità istituzionali, politiche, religiose, associazionistiche e forze dell’ordine.

Come sempre questa gioiosa festa diventa occasione per trasmettere un messaggio di fiducia, conoscenza e vicinanza da parte comunità indiana più numerosa sul territorio novellarese sempre pronta a diffondere volantini ed esporre cartelloni con messaggi di pace e fratellanza. Messaggi per nulla scontati in un periodo storico di forte tensione e diffidenza. Proprio per promuovere una solida cultura di conoscenza e rispetto reciproco tante autorità politiche hanno già dato conferma della loro presenza alla festa; tra le autorità confermate: l’onorevole Vanna Iori che porterà una sua riflessione sull’importanza del dialogo interreligioso e dell’approccio interculturale in tutte le scuole, l’On. Maino Machi, l’On. Antonella Incerti, la consigliera regionale Silvia Prodi, il Presidente della Provincia Giammaria Manghi e tanti sindaci dei distretti limitrofi. Non mancherà la partecipazione dei rappresentanti religiosi della comunità cattolica, induista e islamica di Novellara.

Tutta la cittadinanza è infine invitata a seguire il corteo nel campo sportivo in via Indipendenza che si animerà con canti religiosi, dimostrazioni di gatka (tipica arte marziale indiana) e cibo indiano offerto da parte della comunità. L’Amministrazione comunale invita i cittadini ad accogliere gli ospiti in segno di pace.

 

Vaisakhi, un grande momento di gioia

Vaisakhi è un grande momento di gioia, che oltre a segnare l’inizio della primavera e della stagione del raccolto, è simbolo dell’identità religiosa dei Sikh. Infatti ricorda quando Guru Gobind Singh il terzo dei dieci maestri del Sikhismo, fondò il Khalsa (confraternita religiosa che riunisce i Sikh praticanti, cloro che hanno ricevuto una sorta di battesimo). Celebrare la fondazione del Khalsa, che letteralmente significa “puro”, è il segno della totale dedizione alla fede. Non a caso tutti i khalsa portano le cinque “K”: kesh, i capelli lunghi, prova che si ascolta la volontà di Dio; kanga, il pettine, simbolo di pulizia; kaccha, i pantaloni, simbolo di autocontrollo e castità; kara, il bracciale d’acciaio che segna la forza infinita di Dio; kirpan, la spada cerimoniale, che non è un arma ma un simbolo religioso di lotta contro ogni forma di ingiustizia.

 

Informazioni sulla viabilità:

Il corteo percorrerà le seguenti vie: Via Vespucci, Via M.Polo, attraversamento Prov.le Nord, Via Indipendenza, Via Campanini, Via Gramsci, Via Marchi, Via Costa, V.le Roma, Via N.Sauro, V.le Montegrappa, Via Penelli, P.zza Mazzini, P.le Marconi (dove sarà effettuata una breve sosta), Via De Amicis, Via Libertà, Via Indipendenza con sosta nel campo sportivo.

Il percorso del ritorno al Tempio seguirà invece il seguente percorso: Via Indipendenza, Attraversamento Prov.le Nord, Via M.Polo- Via Vespucci, con arrivo al Tempio.

La circolazione dei veicoli sarà interrotta per il tempo strettamente necessario al transito del corteo.

Inoltre si segnala che dalle ore 14.30 alle ore 15.30 sarà completamente chiusa al traffico veicolare il tratto di Provinciale Nord dall’intersezione con Via Colombo all’intersezione  con via della Costituzione (Ristorante Conchiglia).

Sarà infine chiuso al traffico per 2 o 3 ore il tratto di Via Indipendenza, tra Via I° Maggio , Via Giovanni XXIII e Via Campanini.

Per informazioni contattare la Polizia Municipale 800-841214