Alla Fondazione San Carlo un convegno internazionale sui metodi e sulle forme della ricerca storica


Fondazione-San-Carlo-MoNonostante la storia sia spesso rappresentata come una disciplina esclusivamente accademica, nelle nostre società i conflitti sociali e politici si disegnano anche attraverso il richiamo a identità e fatti storici, spesso utilizzati in modo strumentale e senza riguardo per la ricerca della verità. La storia, al contrario, ci mostra come la comprensione del presente non possa fare a meno di una ricostruzione delle verità del passato che non rinunci a fare i conti con le complessità e le contraddizioni dell’agire umano. Valore civile e valore scientifico sono dunque ugualmente alla base del convegno internazionale che la Fondazione San Carlo presenta anche quest’anno in collaborazione con l’Ecole Pratique des Hautes Etudes di Parigi e con il Max-Weber-Kolleg di Erfurt, a cui quest’anno si unisce per la prima volta anche l’Università di Modena e Reggio Emilia. Il convegno, a ingresso libero e gratuito, ha per titolo Storiografia. Ricerca storica e scrittura del passato e si tiene alla Fondazione Collegio San Carlo, in via San Carlo 5 a Modena, giovedì 16 e venerdì 17 giugno, dalle ore 9.15 al mattino e dalle ore 15.15 al pomeriggio. Questo convegno internazionale è il sesto organizzato dalla Fondazione negli ultimi anni su temi caratteristici, allo stesso tempo, degli studi umanistici e delle questioni contemporanee, tra i quali ricordiamo “Interpretazione” e “La scrittura nelle religioni”. Nel corso delle due giornate i relatori (provenienti da Francia, Germania, Italia e Romania) discuteranno temi, problemi e metodologie della ricerca all’interno di alcune discipline umanistiche quali la storia della filosofia, la storia delle religioni e la storia politica prendendo spunti da singoli casi di studio della storia antica, medievale, moderna e contemporanea. Dal confronto tra gli studiosi di vari paesi non emergeranno solo differenze interpretative, ma anche diverse sensibilità metodologiche utili per la comprensione dei fatti del passato.
“Questa iniziativa prosegue il processo di internazionalizzazione che la Fondazione San Carlo sta sviluppando da alcuni anni – dichiara Carlo Altini, direttore scientifico della Fondazione e professore di storia della filosofia all’Università di Modena e Reggio Emilia – in un’ottica che mira allo sviluppo della ricerca filosofica e storico-religiosa. I processi di ricerca e formazione dei giovani ricercatori richiedono prospettive di lunga durata se vogliono essere efficaci: per questo motivo abbiamo ritenuto importante realizzare con l’Ecole Pratique di Parigi, con il Max-Weber-Kolleg di Erfurt e con l’Università di Modena e Reggio Emilia un nuovo appuntamento dedicato al confronto su un tema di grande importanza non solo per la ricerca accademica, ma anche per lo studio della storia nelle scuole di ogni ordine e grado: l’utilizzo critico dei documenti e delle fonti”.

 

Per informazioni è possibile scrivere a sas@fondazionesancarlo.it o telefonare allo 059.421240.

 

PROGRAMMA

Giovedì 16 giugno 2016

ore 9.15
Introduzione e saluti
Carlo Altini – Fondazione Collegio San Carlo / Università di Modena e Reggio Emilia

Rethinking «Christianity» as a Construct of Ancient Jewish Historiography
Jörg Rüpke – Max-Weber-Kolleg, Universität Erfurt

Dalla tarda antichità all’antichità. Plotino interprete della filosofia degli antichi
Giulia Guidara – Università di Trento

Le prologue du Commentaire de Simplicius aux «Catégories» d’Aristote. Entre historiographie philosophique et typologie des commentaires
Philippe Hoffmann – École Pratique des Hautes Études, Paris

ore 15.15
Histoire et historiographie des recherches sur la prière dans l’Antiquité tardive
Andrei Timotin – Universitatea din Bucuresti / École Pratique des Hautes Études, Paris

La trama dell’Impero. Storiografi e storiografia medievale fra propaganda e dissenso
Berenice Cavarra – Università di Modena e Reggio Emilia

How the Story is Told. Narrative and Conceptual Transformations in the History of the Biblical
Parable of the Good Samaritan

Dietmar Mieth – Max-Weber-Kolleg, Universität Erfurt

Venerdì 17 giugno 2016

ore 9.15
Antropologia fisica ottocentesca e razzismo fascista. Il caso di Giuseppe Sergi
Giovanni Cerro
– Fondazione Collegio San Carlo, Modena

La memorialistica fascista come fonte storiografica
Amedeo Osti Guerrazzi
– Istituto Storico Germanico, Roma

Hungarian National History and International Relations. Tibor Klaniczay’s Work in a European Context (1960-1974)
Giacomo Mariani – Fondazione Collegio San Carlo, Modena

ore 15.15
Riflessioni sul senso storico. Gli interlocutori di Nietzsche nella seconda «Considerazione inattuale»
Rachele Salerno – Fondazione Collegio San Carlo, Modena
Recenti sviluppi della «Verflechtungsgeschichte» (storia intrecciata) in Germania
Riccarda Suitner – Max-Weber-Kolleg, Universität Erfurt

Le motif eschatologique dans la philosophie contemporaine française. Vers une anti-épistémologie de l’histoire?
Alice de Rochechouart – École Pratique des Hautes Études, Paris