SPID, nell’Unione Tresinaro Secchia è già attivo


SPID sta per Sistema Pubblico di Identità Digitale, un acronimo che può sembrare sibillino, ma che ha una finalità ben precisa: consentire l’accesso in rete ai servizi della Pubblica Amministrazione. Il servizio esiste da marzo e gli enti locali si stanno adeguando affinché i cittadini possano utilizzarlo. In tal senso l’Unione Tresinaro Secchia è il primo ente di questo tipo a farlo e uno dei primi in assoluto in regione.

Ma nel concreto a cosa può servire? Semplice: permette di accedere al Portale al Cittadino https://portale-tresinarosecchia.entranext.it, dove possono essere consultati i documenti dei propri pagamenti e contributi, effettuati i pagamenti online tramite il sistema nazionale PagoPA e verificata la propria situazione relativamente a presenze e pasti consumati per quanto riguarda i servizi scolastici.

Come fare per accedere al servizio? Basta iscriversi attraverso il sito www.spid.gov.it, ottenendo un livello di sicurezza almeno pari a 2. Oppure, per chi è già iscritto, utilizzare le credenziali di FedERa, premurandosi di aver inserito il numero di cellulare nel proprio profilo. Il sistema provvederà a inviare per sms la cosiddetta one time password, che insieme allo username e alla password di FedERa potrà essere utilizzata per accedere al servizio.

 

(Alberto Vaccari – Sindaco di Casalgrande, Giorgio Zanni – Sindaco di Castellarano, Emanuele Cavallaro – Sindaco di Rubiera, Alessio Mammi – Sindaco di Scandiano, Fabrizio Corti – Sindaco di Baiso, Giorgio Bedeschi – Sindaco di Viano)