Boretto raccoglie 20 mila euro per i terremotati


L’obiettivo è stato raggiunto: la comunità borettese ha raccolto oltre 20mila euro da destinare a Montegallo (Ascoli Piceno), il Comune terremotato delle Marche che è stato “adottato” dalla Regione Emilia Romagna. Questa somma verrà impiegata per rendere di nuovo agibile la scuola del paese dopo le ripetute scosse di terremoto che hanno colpito il centro Italia nei mesi scorsi.

L’ultimo atto di questa raccolta benefica borettese è avvenuto sabato sera alla “Bottega del tempo libero”, dove circa 120 persone – componenti di venti associazioni del paese – si sono date appuntamento per gustare la cena preparata dalle volontarie del circolo di via Umberto I°. Il percorso era stato avviato a fine agosto, quando l’Amministrazione comunale incontrò le associazioni per programmare una serie di iniziative sul territorio con l’obiettivo di raccogliere 20mila euro. Coordinatore di questa attività è stato il consigliere comunale Andrea Codelupi, che su mandato del sindaco Massimo Gazza si è occupato di collaborare a stretto contatto con le varie realtà associative.

Già nei primissimi giorni successivi all’incontro si è avviato il dialogo tra l’assessore e le associazioni, fino alla creazione di un ricco calendario di eventi culturali, ludici e sportivi che si è concluso proprio sabato con la cena e che ha sancito la piena riuscita della collaborazione tra amministrazione comunale e il mondo dell’associazionismo borettese.

Al termine della cena è stato mostrato ai presenti il simbolico assegno con la cifra raccolta, con grande soddisfazione da parte di tutti. “Se abbiamo raggiunto questo splendido risultato – ha spiegato Codelupi, che nell’occasione ha ringraziato i presenti e le varie associazioni, così come il sindaco Gazza – è perchè c’è stata reciproca e positiva collaborazione tra l’amministrazione e i tanti volontari. Se continuiamo con questo spirito propositivo potremo raggiungere ancora altri importanti traguardi”.