Bologna: cambio al vertice del calcio Uisp nel segno della continuità

Dopo quasi un decennio di ottimi risultati tra cui la nascita del settore Calcio giovanile con oltre 90 squadre ogni anno e la gestione di un settore amatoriale in anni difficili per il calcio a 11, Umberto Molinari ha deciso di lasciare il ruolo di coordinatore del Calcio UISP Bologna. La scelta della successione è stata fatta nel segno della continuità: il nuovo coordinatore sarà infatti Marco Bergonzoni, nello staff di Molinari già nella stagione scorsa e responsabile del settore Pallavolo da tre anni.

Il Presidente UISP, Gino Santi, ha dichiarato “Umberto ha assicurato un rilevantissimo contributo, prima avviando ed espandendo con grande lungimiranza il settore Calcio Giovanile, poi subentrando nel ruolo di coordinatore facendosi carico di una situazione molto complicata che si è risolta positivamente grazie alla sua determinazione, preparazione e cultura calcistica e al suo prestigio. Voglio ringraziarlo per quanto ha fatto anche se so che sul fronte della comunicazione, della formazione e della rappresentanza potremmo contare su di lui anche in futuro”.

La prossima sarà una stagione decisiva per il movimento calcio amatoriale e il settore UISP vuole farsi trovare pronto per le sfide future. L’Associazione è convinta che il calcio femminile possa diventare, al pari di quello maschile, un elemento di forza del movimento UISP e per questo l’offerta è stata arricchita con i campionati di Futsal femminile e Calcio a 7, così da dare a tutte le ragazze la possibilità di scegliere il calcio che più piace.

Oltre al calcio femminile, anche il Calcio a 7 avrà un grosso sviluppo con l’aumento dei gironi e quindi anche delle squadre. Tanto fermento nel mondo del Calcio a 5 maschile con numerose richieste arrivate in queste settimane che andranno ad arricchire il campionato.

Uno dei fiori all’occhiello del Calcio UISP, come sempre stato anche sotto la gestione di Molinari, è il calcio giovanile. Il progetto Oltre le regole con partite giocate nel nome del fair play e del rispetto dell’avversario ha sempre riscosso un grande successo tra le società di Bologna e Provincia. Il calcio giovanile è un orgoglio per UISP perché se si vuole un mondo del calcio più sano bisogna partire dall’educazione dei bambini. Per questo l’obiettivo è, ormai da tanti anni, spronare giocatori ma anche dirigenti e genitori sugli spalti a comportarsi in maniera sportiva durante e dopo le partite. Un bambino che rispetta l’avversario può diventare un adulto migliore.

Una menzione particolare anche per quello che è da sempre il cuore pulsante del movimento amatoriale calcistico bolognese: il Calcio a 11. Cambia la società, cambiano i costumi e il tempo libero degli italiani, ma alla fine tantissimi appassionati si ritrovano sul classico campo di calcio per la più classica delle attività. Il calcio amatoriale a 11 ha un ruolo centrale nella vita della SDA Calcio UISP e tutte le società iscritte sono già state informate delle novità in cantiere per la prossima stagione. Una cosa è certa: rispetto delle regole, imparzialità e serietà rimarranno centrali nel lavoro del settore Calcio.

 

Nella foto: Umberto Molinari premia la Ciamnaruca, campione categoria master





Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie
Uso dei cookies
© 2000-2016 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 9 query in 0,133 secondi •