Servizio gratuito di etichettatura e sicurezza alimentare: vademecum


Le nuove norme in materia di sicurezza ed etichettatura dei prodotti alimentari, emanate a livello europeo e nazionale, hanno creato un quadro giuridico che comporta alcuni adeguamenti da parte delle imprese. Per supportare le imprese nella corretta  implementazione della normativa e nell’affacciarsi a nuovi mercati, Unioncamere Emilia-Romagna e le Camere di commercio della regione, in collaborazione con il Laboratorio Chimico della Camera di Commercio di Torino, hanno attivato lo Sportello di primo orientamento sull’etichettatura e la sicurezza alimentare.

La rete degli Sportelli Etichettatura e Sicurezza Alimentare offre quindi alle imprese della regione un servizio di primo orientamento in materia di etichettatura e sicurezza dei prodotti alimentari destinati al commercio nazionale e comunitario e in materia di vendita in UE ed esportazione extra UE.

Il servizio si rivolge alle imprese che operano in tutta la filiera del settore agroalimentare (produzione, trasformazione e commercializzazione) per rispondere a quesiti in materia di: sicurezza alimentare, etichettatura (studio dei contenuti inseriti in etichetta e  nutrizionale), etichettatura ambientale (chiarimenti sulle informazioni da inserire sull’imballaggio), vendita in UE ed esportazione extra UE dei prodotti alimentari.

 

Il servizio rientra nelle attività di Enterprise Europe Network, che è la più grande rete a supporto delle Piccole e Medie Imprese, creata nel 2008 dalla Commissione Europea al fine di accrescere il potenziale innovativo e competitivo delle imprese e la loro dimensione internazionale.

Per accedere al servizio in materia di etichettatura e sicurezza dei prodotti alimentari è sufficiente compilare il modulo di richiesta disponibile sul sito di Unioncamere Emilia-Romagna e inviarlo via e-mail all’indirizzo etichettatura@rer.camcom.it da utilizzare anche per richiedere informazioni.

Gli esperti del Laboratorio Chimico della Camera di Commercio di Torino, dopo aver valutato la tematica e la complessità del quesito, risponderanno via e-mail.

Il servizio è gratuito. I quesiti sottoposti allo Sportello saranno evasi nel termine massimo di 10 giorni.