Casalgrande: “Fiera 2019, tra innovazione e tradizione”


Prosegue a Casalgrande sino al 22 settembre,  con un programma ricchissimo di iniziative, la Fiera delle Tradizioni: dai prodotti della terra alla musica, dagli spettacoli alla esibizioni degli animali da compagnia, ai mercati. Giorni di festa per tutta la comunità.

“L’edizione 2019 della Fiera delle Tradizioni è caratterizzata da una serie di novità che vanno valorizzate: è una fiera diversa, con più eventi, più accogliente ed interessante per diverse fasce della popolazione”. Ad affermarlo è l’assessore alle Relazioni Economiche del comune di Casalgrande Massimo Villano, che spiega: “Si tratta di una manifestazione istituita nel 1861: oltre 150 anni di storia la caratterizzano molto, ma quest’anno possiamo vantare diversi elementi di novità, a partire dal coinvolgimento dei bar del centro storico, che ringraziamo per la disponibilità: ci fa piacere il loro essersi messi in gioco, è una collaborazione che intendiamo coltivare anche per le prossime iniziative. Avremo anche il forte coinvolgimento di via Gramsci, con il mercatino dell’arte e dell’ingegno”.

“La Fiera – spiega l’assessore Villano – sarà la vetrina per promuovere e condividere con i cittadini altri importanti momenti: ad esempio l’adesione del Comune alla rete Mafia Free, che sarà un vero vanto per Casalgrande. Anche sul fronte degli eventi, abbiamo inteso dare una svolta innovativa, con CasalCosplay, una vera e propria festa dei nerd realizzata con Hbc di Stab Veronesi, un format di grande successo a Lucca Comics: in serata avremo il concerto di Cristina D’Avena. E poi eventi tutte le sere, tre mostre fotografiche, esposizioni di moto d’epoca, tante animazioni con le associazioni del territorio. Tutto, lo ricordiamo, ad ingresso libero”.