Castelvetro, Sagra dell’Uva: il programma del fine settimana


Sarà la sfilata dei Carri di Bacco, in programma domenica 22 settembre a Castelvetro, il momento culminante del secondo e conclusivo week end della Sagra dell’Uva e del Lambrusco Grasparossa.

I sette carri previsti quest’anno saranno allestiti interpretando liberamente il filo conduttore di questa edizione dedicata al turismo sostenibile; la sfilata, in programma dalle 15,30, seguirà il percorso da via Sinistra Guerro fino al borgo storico e rappresenta il segno più distintivo della Sagra, presente fin dalla prima edizione di oltre mezzo secolo fa.

Dopo il successo del fine settimana scorso, la Sagra ritorna con un programma di eventi all’interno del quale spiccano il concerto, domenica 22 alle ore 20 in piazza Roma, della banda Rulli Frulli di Finale Emilia, preceduto alle ore 17,45, sempre in piazza, dalla premiazione del “Grappolo d’oro”, dedicato a imprenditori o cittadini che hanno contribuito a promuovere Castelvetro fuori dai confini.

In programma anche la premiazione delle sei aziende locali che hanno ottenuto 14 riconoscimenti nelle tre sezioni del Concorso enologico internazionale delle Città del vino, evento prestigioso che il prossimo anno sarà ospitato proprio a Castelvetro.

Il cartellone propone sabato 21 settembre, alle 21, in piazza Roma lo spettacolo di equilibrismo e giocoleria del Circo Bipolar, oltre al programma di degustazioni, momenti di approfondimento, visite alle cantine e stand gastronomici nel centro storico fino all’area commerciale della Corte di via Sinistra Guerro; dalle ore 17 si svolge, inoltre, la camminata aperta a tutti con percorsi di otto e due chilometri e mezzo e ritrovo al centro sportivo di via Costituzione.

Novità di quest’anno della Sagra è stata la presentazione del progetto “Montebarello 155” (con Castelvetro capofila), un marchio collettivo volto alla valorizzazione del Lambrusco Grasparossa prodotto nell’area collinare.

All’interno del suggestivo castello di Levizzano Rangone, infine, sarà possibile visitare il nuovo allestimento di “Rosso Graspa”, il museo del vino e della società rurale inaugurato lo scorso aprile.