Federalberghi – Confcommercio Emilia Romagna sui dati del Turismo regionale nei primi 8 mesi del 2019


“Nonostante il ritorno dei Mercati concorrenti del Medio Oriente e del Nord Africa, le perdite delle presenze dei Turisti nei primi otto mesi di quest’anno sono state molto contenute – afferma Alessandro Giorgetti Presidente di Federalberghi Emilia Romagna.
“In particolare nei primi otto mesi del 2019 – continua Giorgetti – la Destinazione Romagna, ha fatto registrare, con più di 26 milioni di presenze, un -1,4% rispetto al 2018, mentre a livello regionale, con quasi 33 milioni di presenze, c’è stato un calo dello -0,7% rispetto all’anno scorso.

“E’ però importante precisare che le nostre Imprese, in quest’ultimo periodo, attraversano una situazione di forte tensione per i margini ridotti che possono essere realizzati anno dopo anno, causa il maggior aumento dei costi che si registrano in tutti i componenti dell’offerta Turistico ricettiva”.

“Siamo comunque fieri del lavoro svolto dalle nostre 3 mila imprese alberghiere associate – conclude Giorgetti – siamo certi che la Regione, a fronte di questi risultati, continuerà ad investire sulla nostra offerta turistica, impegnata a vincere la sfida della competitività”.

“Continuare a valorizzare ed investire nel turismo”. Questa è la richiesta di Mauro Mambelli Vice Presidente con delega al Turismo di Confcommercio Emilia Romagna, dopo questi segnali sull’andamento dei primi otto mesi dell’anno. Quello del turismo è un settore in forte espansione che incide sull’economia regionale portando in dote oltre 150.000 occupati e oltre 15 miliardi. Sono risultati importanti che l’imprenditoria turistica ha voluto e saputo conquistare assieme alla nostra Regione”.