Una serata dedicata a Salvatore Quasimodo, con un recital del figlio, domani al Teatro Bismantova


Domani sera, venerdì 4 ottobre, alle ore 21 è in programma al Teatro Bismantova un evento culturale di alto livello: il recital poetico “Operaio di Sogni”, in cui Alessandro Quasimodo racconta sul palco, in prima persona, il percorso umano e letterario del padre, Salvatore Quasimodo. Lo spettacolo vede la collaborazione dell’Associazione Scrittori Reggiani.

“Operaio di Sogni” è un itinerario biografico e poetico che mette in luce l’aspetto umano, famigliare, religioso, civile e sociale di Salvatore Quasimodo, premio Nobel per la Letteratura nel 1959.

Durante il recital, l’attore e regista teatrale Alessandro Quasimodo interpreta i versi del padre in un monologo di grande intensità, ne racconta l’irrequieta esistenza, piena di contrasti e costantemente tesa alla vocazione poetica che perseguì nonostante le difficoltà e la disapprovazione della famiglia. Protagoniste poesie, lettere, documenti e testimonianze visive che ricostruiscono un ritratto non convenzionale del poeta, dell’uomo che è poeta, ma, soprattutto uomo: “uno come tanti, operaio di sogni”.