Via alle manutenzioni sulla SP 4 Fondovalle Panaro, l’incontro con i sindaci sui lavori per snellire il traffico


Lungo la strada provinciale 4 Fondovalle Panaro, nel tratto compreso tra Casona di Marano e Fanano, sono partiti i lavori della Provincia di manutenzione straordinaria del fondo stradale nei tratti più degradati. Per consentire l’intervento in sicurezza, che prevede la fresatura della pavimentazione ed il rifacimento del manto, sarà necessario gestire il traffico con temporanei sensi unici alternati regolati da movieri. I tecnici del servizio provinciale Viabilità raccomandano prudenza nell’avvicinarsi al cantiere mobile.

L’intervento prosegue fino a martedì 15 ottobre e fa parte di un piano, partito nelle settimane scorse, per la manutenzione della rete delle strade provinciali con un investimento di oltre tre milioni e mezzo di euro.

Il punto della situazione sulla strada Fondovalle Panaro è stato al centro di recente incontro in Provincia al quale hanno partecipato Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia, Stefano Muzzarelli, sindaco di Fanano, Luciano Biolchini, sindaco di Pavullo, Marco Bonucchi, sindaco di Sestola e i tecnici della Provincia.

I sindaci hanno chiesto informazioni sui punti più critici dove occorre migliorare la scorrevolezza della circolazione, in particolare nel tratto tra Casona e il bivio con la provinciale di Verica, come il limite di velocità a 30 chilometri orari presente nella località Biricuccola a causa di una frana, dove la Provincia ha in progetto un intervento con un costo di un milione e 200 mila euro, l’adeguamento delle curve in ingresso al centro di Fanano e l’attraversamento di Casona di Marano «diventato ormai – hanno rilevato i sindaci – un tratto urbano con continui rallentamenti»; chiesti anche interventi per la sistemazione di guard rail e le manutenzioni per garantire una maggiore sicurezza in vista del via della stagione sciistica.

Tomei ha confermato «l’impegno e i programmi dove sono previsti tutti gli interventi necessari a migliorare ulteriormente i collegamenti in un tratto strategico per tutto l’Appennino e il settore turistico» e ha illustrato l’attività svolta finora; è emerso che quest’anno sulla provinciale 4 sono stati investiti quasi un milione di euro tra ripristini, sfalci e manutenzioni, oltre ai lavori in corso di messa in sicurezza sul ponte dello Scoltenna sul quale è previsto un intervento per circa un milione e mezzo di euro.