Matteo Lancini e Paolo Crepet hanno inaugurato il Centro LIFE di Castellarano


L’Amministrazione comunale di Castellarano ha inaugurato lo scorso weekend il LIFE, Laboratorio Integrato Formazione Educazione e lo ha fatto chiamando due nomi conosciuti e preparati quali Matteo Lancini e Paolo Crepet.

Venerdì 25 ottobre Lancini, psicologo e psicoterapeuta di formazione psicoanalitica, presidente della Fondazione “Minotauro” e dell’Associazione Gruppi Italiani di Psicoterapia Psicoanalitica dell’Adolescenza, docente di “Compiti evolutivi e clinica dell’adolescente e del giovane adulto” presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università Milano-Bicocca, ha affrontato il tema del ritiro sociale degli adolescenti.

L’argomento, rivolto in particolare ad insegnanti ed educatori, ha richiamato anche l’attenzione di moltissime altre persone, gremendo l’atrio del LIFE. Lancini ha parlato per quasi due ore del disagio adolescenziale e dei ruoli, ben distinti, di genitori e figli. Il pubblico ha concluso il pomeriggio tecnico formativo con una serie di domande alle quali il noto psicoterapeuta non si è sottratto ma anzi, grazie alle quali ha potuto ancor più toccare temi importanti sui nostri giovani figli. “L’adolescente di oggi – ha concluso Lancini – aspettative ideali, elevate e quello che è. Oggi si cresce per delusioni, la trasgressione non esiste più”.

Il giorno dopo l’appuntamento si è spostato nella palestra della vicina scuola primaria con Paolo Crepet, psichiatra, sociologo, educatore, saggista e opinionista italiano, laureato all’Università di Padova in Medicina e Chirurgia.

Crepet ha catturato l’attenzione delle tantissime persone intervenute con aneddoti ed esperienze personali sui giovani d’oggi e a proposito del LIFE ha detto: “Stiamo andando a inaugurare un posto che è stato ripensato. Ci vuole intelligenza, ci vuole creatività, ci vogliono tante cose. Non devi fare la solita cosa” e nel LIFE tante saranno le possibilità per i giovani e non solo: contenuti nuovi, progetto educativi ricchi e disegnati a partire dalle esigenze specifiche nostro territorio.

All’interno della struttura l’associazione FROG gestisce durante il giorno un centro didattico rivolto ai ragazzi e alla sera si trasforma in luogo dove divertirsi e socializzare con giochi da tavolo e di ruolo. Nella struttura è operativo un atelier di pittura e di attività artistiche che sarà utilizzato prevalentemente dalle scuole presenti nel territorio comunale.

Il LIFE ospiterà poi, già a partire dalle prossime settimane, una proposta educativa nuova, che riempie un vuoto nel nostro territorio: insieme a Cerform/Stars&Cows, l’Amministrazione offrirà una serie di servizi per i giovani delle superiori e universitari, perché possano dialogare con le realtà industriali e imprenditoriali nel territorio e possano impostare il loro futuro dopo essersi arricchite dal confronto con persone ricche di competenza, professionalità e umanità.

Troveranno poi spazio in questa struttura anche corsi per massaggio neonatale, incontri con gli anziani (progetto Intrecci) e conferenze-dibattito di studio e di ricerca.

“L’Amministrazione comunale – commenta il sindaco di Castellarano Giorgio Zanni – ha investito risorse e personale per raggiungere un altro obiettivo che ci eravamo posti a inizio legislatura.

Abbiamo investito oltre 120.000 euro per riaprire una struttura innovativa, rivolta a un vastissimo bacino di utenti, pensata dai giovani per i giovani, con attività e servizi legati alla formazione, alle scuole, alla cultura, ai giovani e al mondo del lavoro. Con l’inaugurazione del LIFE si realizza un altro sogno, investire in cultura per garantire oltre che un futuro migliore, un presente più consapevole e aggregante”.